In Lombardia 269 nuovi casi di Covid, due terzi di rientro dall’estero

MILANO (ITALPRESS) – In Lombardia, per il secondo giorno consecutivo, non si registra alcun decesso e sono 87 i nuovi guariti e dimessi. A fronte dell’alto numero di tamponi effettuati, pari a 16.561, sono 269 i nuovi positivi riscontrati, con un rapporto tra tamponi e numero di positivi pari a 1,6%. Lo riferisce il quotidiano bollettino regionale sui dati epidemiologici diffuso da Palazzo Lombardia. Si registra un lieve aumento nei ricoverati in terapia intensiva (+2) su un totale di 17 mentre restano stabili i ricoverati negli altri reparti, per un numero complessivo di 158 a livello regionale.
“I dati di oggi- spiega l’assessore al Welfare della Regione Lombardia – si caratterizzano per l’elevato numero di tamponi effettuati, 16.561, dai quali sono scaturite 269 positività. Circa 2/3 di queste sono determinate da rientri in Lombardia dall’estero. Ben 214 dei casi positivi odierni sono riferiti a persone con età inferiore a 50 anni, 28 di questi sono minorenni”.
Prosegue intanto, continua Gallera, “l’attività di screening con i test molecolari negli aeroporti: a Malpensa, dove l’orario è stato esteso fino alle 19.30, sono stati eseguiti 10.800 tamponi, a Linate 1.024, nello spazio allestito accanto alla Fiera di Bergamo per chi proviene dallo scalo di Orio al Serio 1.859”.
Il 93% dei cittadini testati è italiano: il 56 rientrava dalla Grecia, il 40 dalla Spagna, il 2 dalla Croazia e altrettanti da Malta. Fra gli stranieri sottoposti a tampone, il 52% proviene dalla Spagna, il 43 dalla Grecia e il 5 dalla Croazia.
“Negli ambulatori allestiti dalle ASST della Lombardia – prosegue l’assessore – continuano in modo incessante i test sierologici gratuiti e su base volontaria agli insegnanti e operatori scolastici: finora abbiamo registrato circa 40.000 prenotazioni”.
(ITALPRESS).