Coronavirus, a Malta 330 mila dosi per sperimentazione vaccino

Sono state assegnate alla popolazione maltese 330.000 dosi di un potenziale vaccino Covid-19 a seguito di un accordo raggiunto dalla Commissione Europea con l’azienda farmaceutica AstraZeneca. Secondo questo contratto, gli Stati membri dell’UE potranno acquistare 300 milioni di dosi del vaccino con un’opzione per un ulteriore milione di dosi.
Dovranno essere distribuiti su base proporzionale alla popolazione e il ministro della sanità maltese Chris Fearne ha confermato che la quota per Malta è di 330 mila.
Fearne ha sottolineato che il personale medico e paramedico in prima linea e le persone vulnerabili avrebbero la priorità per la vaccinazione fino a quando non saranno acquisite dosi sufficienti per immunizzare l’intera popolazione.
Intanto, il numero di casi attivi di Covid-19 a Malta è diminuito di 31 durante la note. Le autorità sanitarie hanno segnalato 27 nuovi casi e 58 pazienti sono stati guariti. Il numero totale di casi attivi è di 593. I nuovi casi sono stati identificati a seguito di 2.290 test effettuati nelle ultime 24 ore, portando il numero totale di test a 186.644.
Dall’inizio della pandemia Malta ha registrato 1.847 casi di Covid-19. Da marzo scorso, 1.244 pazienti sono guariti, le vittime sono state 10.
(ITALPRESS/MNA).