Bonaccini inaugura un asilo nido a Calderara di Reno

BOLOGNA (ITALPRESS) – Ha il nome di un fiore, “La Mimosa”, il nuovo asilo nido comunale di Calderara di Reno, nel bolognese, inaugurato questa mattina dal presidente della Regione, Stefano Bonaccini, e dal sindaco di Calderara, Giampiero Falzone. Presente anche l’assessore regionale Irene Priolo.
Già a partire da quest’anno scolastico potrà accogliere fino a 70 bambini tra 0 e 3 anni di età, in part-time o a tempo pieno. Si rafforza, dunque, l’offerta educativa del territorio comunale, che attualmente può contare su 131 posti messi a disposizione dalle 4 strutture già esistenti. L’investimento complessivo per la costruzione dell’edificio, di 960 metri quadrati, oltre a 2.700 di area esterna, è stato di 1 milione e 750 mila euro messi a disposizione da investitori privati, chiamati a opere urbanistiche dal Comune.
“L’apertura di questa nuova struttura, bella e sicura, è un nuovo segnale di speranza dopo mesi difficili, soprattutto per i bambini privati nel loro bisogno di socializzazione – sottolinea Bonaccini -. Oggi è tempo di restituire ai più piccoli il loro posto nella nostra comunità, anche se non è stato e non sarà facile. Con le linee guida nazionali per la riapertura dei servizi dedicati alla prima infanzia, alle quali come regione abbiamo fortemente contribuito, è stato compiuto un passo in avanti decisivo”.
“E abbiamo chiesto con forza al Governo che si arrivasse alle condizioni per la riapertura, che in Emilia-Romagna abbiamo reso possibile dal 1^ settembre”, prosegue.
“Ma per garantire una ripartenza il più possibile sicura e inclusiva – conclude il presidente – resta assolutamente indispensabile un’alleanza forte consapevole e responsabile di tutti, dalle scuole alle famiglie, dalle reti territoriali alle forze sociali, alle istituzioni. Così come per i più piccoli, più in generale sulla riapertura delle scuole di ogni ordine e grado serve unità e non divisioni: parliamo del presente e del futuro dei nostri figli e nipoti, servono soluzioni concrete e praticabili, non polemiche, da parte di tutti”.
“La realizzazione del nuovo nido d’infanzia mi rende doppiamente orgoglioso – sottolinea il sindaco di Calderara, Giampiero Falzone – perchè si tratta di uno degli obiettivi che ci eravamo prefissati e perchè è stato portato a compimento in questo periodo delicato. Questa inaugurazione è per noi un simbolo di rinascita dopo il periodo che abbiamo passato: ci eravamo impegnati ad aprire la nuova struttura a settembre e con l’impegno di tutti ci siamo riusciti, nonostante il momento complicato causato dalla pandemia. Come abbiamo sempre detto, facendo nostre queste parole, la scuola è il nostro passaporto per il futuro, poichè il domani appartiene a coloro che oggi si preparano ad affrontarlo”.
(ITALPRESS).