Ultimo round del Mondiale Superbike sul circuito dell’Estoril

Ultimo round stagionale per il Mondiale Superbike, che da venerdì sarà di scena all’Estoril. Occhi puntati su Scott Redding (Ducati) e Jonathan Rea (Kawasaki), quest’ultimo attualmente a soli tre punti di distanza dalla conquista del suo sesto titolo iridato. Anche il Campionato Costruttori vedrà il titolo assegnato all’Estoril: attualmente Kawasaki è in prima posizione con 336 punti, ventisei in più rispetto alla seconda classificata Ducati. Nella WorldSSP300, anche se il titolo Costruttori è già stato assegnato in Francia a Kawasaki, che vince per il quarto anno di fila dall’anno 2018, il titolo di campione del Mondo è ancora in ballo: i due piloti della Kawasaki Jeffrey Buis e Scott Deroue sono in testa, separati da 28 punti.
Il Circuito Estoril presenta un tracciato piuttosto tecnico e conseguentemente molto impegnativo dal punto di vista dei pneumatici. Questo è dovuto a più fattori, come per esempio la sproporzione tra curve a destra e curve a sinistra che sono rispettivamente quattro e nove. Inoltre le curve a destra, che sono tendenzialmente a percorrenza molto veloce, e quelle a sinistra, da affrontare invece a velocità meno sostenute, vengono interrotte da un rettilineo lungo circa 1 km e questo significa che tutti gli aspetti dei pneumatici e delle moto viene messo sotto stress. Nella classe WorldSBK i piloti potranno contare su 5 soluzioni anteriori e 7 posteriori, comprese le soluzioni da bagnato. Le opzioni slick per l’anteriore saranno tre: alle già note SC1 di gamma in mescola morbida e SC2 di gamma in mescola media si affiancherà la soluzione di sviluppo SC1 Y1231, che i piloti hanno avuto l’occasione di provare nel corso dei test ufficiali effettuati inverno e nei primi due round europei di questa stagione. Questo pneumatico utilizza una mescola più morbida rispetto alla SC1 di gamma ed offre un miglior grip e contact feeling, mentre la struttura è stata studiata per aumentare la spinta laterale in curva. Le opzioni posteriori saranno invece sette. Anche in questo round saranno presenti la soluzione super morbida SCX di gamma, e la morbida SC0 di gamma, che sono state le soluzioni più utilizzate dai piloti durante questa stagione. Queste ultime sono affiancate dalla soluzione di sviluppo Y0966 in mescola media, che offre un miglioramento delle prestazioni grazie ad un’area di impronta maggiorata ed una mescola più performante rispetto alla SC1 di gamma. Dopo il successo ottenuto durante le gare di Magny-Cours, Pirelli mette a disposizione dei piloti anche ad Estoril la SCR1 di gamma da bagnato, una soluzione di sviluppo con specifica X1251 che ha debuttato con successo due settimane fa, e che utilizza una mescola sviluppata per offrire più grip in condizioni di bagnato. Per finire saranno inoltre presenti, come di consuetudine, le soluzioni intermedie e la soluzione slick posteriore da qualifica.
I piloti della classe WorldSSP potranno contare anche per questo appuntamento su due soluzioni di gamma slick per l’anteriore, la soluzione in mescola morbida SC1 e quella in mescola media SC2, oltre che su tre soluzioni per il posteriore. Alle soluzioni di gamma in mescola morbida SC0 e in mescola media SC1, si affianca anche qui ad Estoril la soluzione di sviluppo Y1006 in mescola media. Questo pneumatico rappresenta un’evoluzione in versione slick della SC1 di sviluppo U1149, la soluzione intagliata di riferimento nelle stagioni precedenti, e garantisce maggiore stabilità anche in presenza di temperature particolarmente elevate. Anche i piloti di questa classe avranno a disposizione la soluzione intermedia e la soluzione da bagnato.
(ITALPRESS).