Covid, Gallera “In Lombardia situazione difficile, ma altri peggio”

MILANO (ITALPRESS) – “La situazione della Lombardia è una situazione difficile, analoga o leggermente migliore di quella di tante regioni”. Lo ha affermato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia, Giulio Gallera, questa intervenendo questa mattina a 24Mattino, su Radio24. “Oggi – ha specificato Gallera – Campania, Lazio, Liguria sono messe molto peggio della Lombardia. Qui stiamo lavorando in via preventiva, nel senso che adottare misure restrittive oggi può aiutarci a evitare di fare misure ancora più restrittive domani”.
“La situazione della città di Milano adesso è l’unica situazione un pò difficile, ma stiamo lavorando anche su questa e il numero dei tamponi fatto, paragonato al numero di asintomatici, dimostra che il tracciamento in Lombardia è importante, solido e sta dando dei risltati significativi” continua Gallera. L’allarme sulle difficoltà nel tracciamento era stato sollevato nei giorni scorsi dal direttore sanitario dell’Ats di Milano, Vittorio Demicheli. “C’è una situazione di criticità nella città di Milano e nell’Ats di Milano – ha sottolineato Gallera – che negli ultimi giorni ha avuto quotidianamente tra i 1.300 e i 1.400 nuovi positivi. Dovendo fare un’intervista a una persona che ha avuto in questo periodo dai 30 alle 50 contatti nei giorni precedenti, questo significa fare ogni giorno 10mila telefonate. Per cui abbiamo potenziato il contact tracing di Milano da 40 unità a 200 unità. Oggi abbiamo 200 persone che fanno questo lavoro. Ma se continuiamo ad avere 1.300-1.500 casi nella città Milano, questo mette in sofferenza il servizio”.
(ITALPRESS).