Ars, Caronia e La Rocca Ruvolo aderiscono a Forza Italia

PALERMO (ITALPRESS) – “Siamo un partito aperto, questa è una prima evidenza”. Lo ha affermato il presidente dell’ARS, Gianfranco Miccichè, nel corso della conferenza stampa di presentazione di Marianna Caronia e Margherita La Rocca Ruvolo, passate a Forza Italia. “I risultati delle elezioni comunali ne sono la testimonianza – ha sottolineato Miccichè -. Abbiamo avuto risultati ottimi ovunque. Forza Italia oggi è un partito strutturato. Il ritorno di Marianna Caronia e Margherita La Rocca Ruvolo mi fa molto piacere. Con loro facciamo un salto di qualità, si è creato un rapporto forte che si è consolidato senza trattative, questa è una cosa che dico con orgoglio. Nessuna delle due mi ha detto ‘voglio questo o voglio quellò. Sono due grandissime deputate, c’è stato solo un confronto di soli ideali e progetti. Questa è la migliore delle partenze. Forza Italia c’è. Ho sentito Berlusconi ieri ed è molto contento e vi ringrazio per il vostro ingresso e lo farà anche personalmente. Mi ha anche detto di fare un plauso a tutti gli azzurri per i risultati ottenuti in Sicilia. E’ molto felice”.
“Per me è un ritorno a casa, conosco il percorso di Forza Italia fin dai suoi albori – ha detto Marianna Caronia – Adesso ci ritroviamo nel comune intento di far un determinato tipo di politica. Ci siamo compresi su diversi temi. Oggi Forza Italia può continuare a diventare per i siciliani un punto di riferimento importante. Torno con entusiasmo e voglia di fare”.
“I motivi del mio addio all’Udc sono molteplici – ha commentato – Margherita La Rocca Ruvolo – Questa seconda legislatura per me può essere utile per rafforzarmi, visto che sono entrata in politica a 50 anni – ha spiegato -. Ringrazierò sempre l’Udc, per me è stata un’esperienza importante. Mi dispiace, ma ho fatto le mie valutazioni ponderate. In Forza Italia ho trovato le porte aperte e continuerò a cercare di rappresentare la Sicilia con orgoglio. Sono convinta che questa scelta mi possa far continuare a progredire. Lavoreremo per migliorare sicuramente la sanità, cosa che mi viene imposta del ruolo di presidente della commissione Sanità”.
(ITALPRESS).