Deloitte ai Digital Innovation Days

In occasione della 7° edizione dei Digital Innovation Days, Deloitte Officine Innovazione ha annunciato che curerà due sale verticali dedicate all’innovazione e al futuro dei settori Healthcare e Food & Beverage. Questa edizione dei DIDays, in particolare, si svolgerà online il 29 e il 30 ottobre prossimi. E durante l’evento si alterneranno, sul main stage virtuale e in undici sale tematiche, soprattutto esperti e professionisti di grandi aziende e startup. Che porteranno le loro testimonianze sulle trasformazioni portate dal lockdown e sul new normal.
Inoltre, anche la moderazione delle due sale è affidata a Deloitte Officine Innovazione. A Marco Perrone, Director e Head of Open Innovation & Acceleration Deloitte, la sala HealtTech prevista giovedì 29 ottobre dalle 14 alle 18:30. Mentre, invece, a Giulia Silenzi, Senior Manager di Deloitte e responsabile di FoodTech Accelerator, la sala FoodTech di venerdì 30 ottobre dalle 14 alle 18.30. Infine, a corredo dei due momenti verticali, venerdì 30 ottobre alle ore 9:30 verrà presentato il punto di vista Deloitte sugli impatti della pandemia su individui e imprese, e su come l’innovazione possa contribuire all’equilibrio tra tecnologia e dimensione umana, a cura di Francesco Iervolino, Partner Deloitte Officine Innovazione.
In entrambe le sale la discussione verterà, in particolare, su quattro tematiche principali, nonchè trend emergenti dei rispettivi settori.
Partendo dalla sala HealthTech, si alterneranno panel e fireside chat che esploreranno il Back to work, la reazione delle aziende del settore alle sfide lanciate dal Covid-19, l’Elderly care, la cura dei più anziani e fragili, il pensiero innovativo applicato alla medicina e, infine, Open Innovation e accelerazione dell’innovazione facendo sistema per il futuro dell’Health & Biotech.
Parlando invece di futuro delle filiere Food & Beverage, i relatori, anche in questo caso tramite panel e fireside chat, avranno l’opportunità di raccontare casi di successo ed esperienze di Sostenibilità e Circular Economy per l’azzeramento dello spreco alimentare, di Retail & FoodService, dell’innovazione che riparte dalla tradizione per un Food & Beverage 4.0 e, infine, dell’ormai collaudato FoodTech Accelerator.
(ITALPRESS/TraMe&Tech).