Da Alleanza e gruppo Generali formazione finanziaria in 5 incontri

MILANO (ITALPRESS/WEWELFARE.IT) – Rafforzare la cultura finanziaria e la consapevolezza circa un’accurata gestione delle risorse finanziarie e previdenziali rappresenta una priorità per la futura ripresa economica, affinchè tale nuova fase di sviluppo possa essere quanto più condivisa e sostenibile. In tale direzione il Mese dell’Educazione Finanziaria – giunto alla terza edizione – riveste un ruolo strategico nello scenario attuale, che vede affacciarsi una severa fase di crisi economico-finanziaria globale, da un lato per la pandemia da Covid-19 e dall’altro per i crescenti rischi geopolitici. Il Gruppo Generali aderisce al Mese dell’Educazione Finanziaria, promuovendo un ciclo di 5 incontri rivolti a giovani studenti, famiglie e risparmiatori che potranno trovare spunti, riflessioni e proposte per il compimento di consapevoli scelte finanziarie, previdenziali e assicurative. L’iniziativa si inserisce nella strategia di sostenibilità del Gruppo, uno dei presupposti fondanti del piano industriale Generali 2021. L’educazione e l’inclusione finanziaria consentono di accrescere la consapevolezza dei vari stakeholders e favoriscono scelte di investimento, previdenziali e assicurative virtuose, ancora di più in un contesto caratterizzato da crescente regolamentazione, cambi demografici, specificità dei prodotti e incertezza dei mercati. Gli incontri, che avverranno attraverso piattaforme digitali e consentiranno il confronto con gli esperti presenti, avranno un taglio articolato su diversi contenuti: dalla necessità di un tempestivo percorso previdenziale, a contenuti specificamente rivolti ai più piccoli, per una prima presa di contatto con le tematiche del risparmio; da un focus sulle sfide per il settore assicurativo, ad una sessione dedicata ai bonus e alle agevolazioni oggi accessibili per i cittadini italiani.
Per Davide Passero, Ad di Alleanza Assicurazioni, “come Compagnia vogliamo fare la nostra parte al fianco dei nostri clienti e delle comunità: l’educazione finanziaria, la consulenza di valore, le opportunità professionali per i giovani e le innovazioni nell’offerta di soluzioni assicurative sono gli elementi con i quali vogliamo contribuire a una ripresa sostenibile del Paese. Mai come oggi riteniamo fondamentale impegnarci su temi ad alto impatto sociale, in primis sull’educazione finanziaria, un valore per lo sviluppo delle famiglie e del settore assicurativo. Tre italiani su dieci avrebbero oggi difficoltà nel reperire le risorse necessarie per gestire imprevisti, per questo disporre delle conoscenze finanziarie può aiutare a fare la differenza. E’ quindi sempre più necessario promuovere la diffusione di una maggiore educazione finanziaria, tema prioritario dell’Agenda 2030 ONU per lo Sviluppo Sostenibile”.
Francesco Martorana, Ad di Generali Insurance Asset Management, società di gestione del risparmio, ha commentato: “Il 2020 è stato un anno senza precedenti, tra l’incertezza registrata sui mercati e gli interventi straordinari definiti da Governi e banche centrali. Ancor più in momenti di così elevata incertezza e volatilità, si conferma fondamentale avere familiarità con le tematiche del risparmio e della previdenza, per compiere scelte consapevoli e definire obiettivi di lungo termine, in linea con le proprie esigenze. Ciò è ancora più importante e urgente per le giovani generazioni. In tale direzione, siamo molto lieti di aderire al Mese dell’Educazione Finanziaria promuovendo un ciclo di incontri che aiuti giovani, famiglie e risparmiatori in questo percorso di sempre maggiore maturità finanziaria”.
(ITALPRESS).