Il Napoli espugna Bologna, decide Osimhen

Dopo la sconfitta contro il Sassuolo nel precedente turno di campionato, il Napoli soffre nel finale ma torna alla vittoria. Lo fa con un successo per 1-0 sul Bologna, al Dall’Ara, nonostante un pre partita all’insegna della tensione per via dell’esclusione dalla lista dei disponibili di Mario Rui e Ghoulam perchè “poco brillanti nella rifinitura”, per usare le parole di Giuntoli. Nel match della settima giornata di Serie A i ritmi sono bassi ma la formazione di Gattuso nei primi 45′ consolida senza problemi il vantaggio siglato da Osimhen al 23′. La rete dell’1-0 nasce da uno spunto del solito Lozano che sulla destra crossa e permette al nigeriano di appoggiare di testa in rete alle spalle di Skorupski. Si tratta della quarantesima partita consecutiva con almeno un gol subito per il Bologna che fatica a reagire e che rischia anche di incassare il raddoppio prima del duplice fischio. Ma questa volta Mertens dal limite dell’area non riesce a calibrare con precisione una conclusione che si spegne sul fondo.
A inizio ripresa la musica non cambia. Il Bologna non riesce a verticalizzare e trovare varchi nella retroguardia avversaria, il Napoli palleggia e si rende pericolosa con le ripartenze. Al 50′ la formazione di Gattuso trova anche il gol del 2-0 con Koulibaly ma il var segnala un tocco precedente di mano di Osimhen e l’arbitro annulla. Alla mezz’ora Mihajlovic cambia: fuori Denswil, dentro Vignato e spazio alla difesa a tre. Un primo squillo c’è al 78′ quando Orsolini dopo essere rientrato sul mancino lascia partire un tiro che è respinto da Koulibaly. Ma l’occasione più nitida del match c’è solo all’86’: Vignato imbecca Orsolini che a tu per tu con Ospina calcia addosso al portiere prima della decisiva respinta di Hysaj sul tiro a botta sicura di Palacio. Ma non è finita: Palacio al 91′ ha un’altra chance ma Ospina è attento e respinge quello che è di fatto l’ultimo tentativo del Bologna.
(ITALPRESS).