Mondiale F.1 2021 al via in Australia il 21/3, Monza il 12/9

LONDRA (INGHILTERRA) (ITALPRESS) – Il calendario è provvisorio, ma il Mondiale del 2021 è ormai definito, o quasi, per quel che riguarda date e tappe. Saranno 23 i Gran Premi e si partirà il 21 marzo con il Gp d’Australia a Melbourne. La novità è l’Arabia Saudita che entra nel mondo della F1 con l’appuntamento del 28 novembre a Jeddah, penultimo atto di una stagione che si chiuderà il 5 dicembre ad Abu Dhabi. Ovviamente nel calendario provvisorio c’è anche Monza con il Gran Premio d’Italia che sarà la 15esima tappa del Mondiale. “Siamo lieti di annunciare il calendario provvisorio 2021 della Formula 1 dopo ampie conversazioni con i nostri partner, i team e la FIA. Stiamo pianificando eventi per il 2021 con il ritorno dei tifosi – le parole di Chase Carey, presidente e CEO della Formula 1 -, intanto quest’anno abbiamo dimostrato di poter gestire in sicurezza le nostre gare e i nostri sponsor sono desiderosi di continuare utilizzando i nostri eventi come piattaforma per mostrare al mondo che stanno andando avanti nonostante questo periodo di pandemia. Siamo lieti dell’ingresso dell’Arabia Saudita in calendario ed entusiasti di tornare nei luoghi in cui speravamo di correre nel 2020”.
Il calendario provvisorio di F1 per il 2021, insieme a quelli per i campionati FIA Formula 2 e Formula 3, resta soggetto all’approvazione del World Motor Sport Council della FIA. Come detto i Gp dovrebbero essere 23, ma al momento sono 22 con un buco per il 25 aprile. Dovrebbe saltare, infatti, il Gp del Vietnam fissato per quella data, ma la Formula 1 continua a cercare un’alternativa per mantenere il calendario con 23 Gran Premi.
Questo il calendario provvisorio del Mondiale 2021:
21 marzo Australia (Melbourne), 28 marzo Bahrain (Sakhir), 11 aprile Cina (Shanghai), 25 aprile, 9 maggio Spagna (Barcellona), 23 maggio Monaco (Monaco), 6 giugno Azerbaijan (Baku), 13 giugno Canada (Montreal), 27 giugno Francia (Le Castellet), 4 luglio Austria (Spielberg), 18 luglio Gran Bretagna (Silverstone), 1 agosto Ungheria (Budapest), 29 agosto Belgio (Spa), 5 settembre Olanda (Zandvoort), 12 settembre Italia (Monza), 26 settembre Russia (Sochi), 3 ottobre Singapore (Singapore), 10 ottobre Giappone (Suzuka), 24 ottobre USA (Austin), 31 ottobre Messico (Mexico City), 14 novembre Brasile (San Paolo), 28 novembre Arabia Saudita (Jeddah), 5 dicembre (Abu Dhabi).
(ITALPRESS).