Servizi welfare territoriali, imprese sociali al Sud

ROMA (ITALPRESS) – L’infrastrutturazione sociale passa anche attraverso i servizi di welfare territoriali, quei servizi sociali e socio-sanitari così necessari specie al Sud: assistenza a persone in situazione emergenziale, con problemi di salute o di fragilità. E’ questo uno dei motivi per cui sono nate, sostenute anche dalla Fondazione con il Sud, molte imprese sociali che si occupano di tali problematiche. Stiamo parlando di realtà che legano in maniera quasi inscindibile il pubblico e il privato e che possono essere risolutive per gli utenti e fonte di lavoro per tanti operatori specializzati.
Ma talvolta (spesso) non tutto va per il verso giusto, ci sono disparità tra nord e Sud e tante imprese sociali nate con le migliori prospettive si trovano in oggettive difficoltà, non riuscendo a svolgere come vorrebbero il loro lavoro, giungendo al paradosso che quello che potrebbe essere un settore in via di sviluppo – basti pensare a quante persone necessitano di aiuto dagli anziani, alle persone con problemi fisici o psichici tra gli altri – trova ancora in difficoltà a crescere come dovrebbe e potrebbe. Ne parliamo con alcune imprese sociali, protagoniste in differenti regioni di questo tipo di attività, a ciascuna di esse sono state poste le stesse domande per avere un quadro quanto più omogeneo. A don Giacomo Panizza, presidente della Comunità Progetto Sud di Lamezia Terme è affidato un commento conclusivo.
(ITALPRESS).