Pecoraro Scanio “Allarme clima sia priorità per Next Generation Eu”

ROMA (ITALPRESS) – “L’allarme clima è ancora sottovalutato e l’emergenza sanitaria rischia di allontanare ancora la consapevolezza dell’urgenza di azioni di adattamento ai cambiamenti climatici”. Lo afferma l’ex ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, che nel 2007 con la conferenza governativa sul Clima lanciò i punti per il piano nazionale di adattamento ai cambiamenti climatici e ora chiede al governo di guidare il G20 con l’obiettivo #climateFirst “in alternativa al negazionismo di Trump”.
“In poche settimane il disastro nel Crotonese, le vittime in Sardegna e ora emergenza ovunque. La crisi climatica è sottovalutata nonostante anni di appelli e l’allarme di scienziati, associazioni e ecologisti”, sottolinea Pecoraro Scanio.
“Alluvioni, valanghe, lutti e danni sono in aumento costante”, continua il presidente della fondazione Univerde, che lancia una proposta: “La priorità dei programmi per i fondi Next Generation deve essere all’emergenza climatica. Occorre investire sulla sicurezza idrogeologica dell’Italia per limitare i danni ed evitate lutti nei prossimi mesi ed anni perchè il clima è già cambiato e i fenomeni estremi aumenteranno. Occorre investire sulla transizione energetica per evitare nei prossimi decenni che il cambiamento diventi catastrofico con il rischio estinzione della specie homo sapiens”.
(ITALPRESS).