Al via 2^ fase progetto Cuvèe lanciato da Prelios e Amco

MILANO (ITALPRESS) – Entra nella seconda fase l’operazione Cuvée, gestita attraverso l’innovativa piattaforma multi-originator per la gestione di crediti UTP (Unlikely to Pay) relativi al settore immobiliare, oggi estesa anche alle posizioni leasing Real Estate, una vera novità per il mercato. Cuvée è nata un anno fa per iniziativa di AMCO e del Gruppo Prelios, grazie a un accordo con Banca Monte dei Paschi di Siena, MPS Capital Services Banca per le Imprese, UBI Banca e Banco BPM.
Grazie a un nuovo conferimento pari a circa 400 milionidi euro in termini di GBV, la piattaforma vede il totale dei crediti gestiti salire a circa 850 milioni confermando il primato sul mercato italiano e rendendo il Fondo Back2Bonis uno dei principali credit fund specializzati in Unlikely to Pay relativi al settore immobiliare a livello europeo.
“Il Fondo Back2Bonis gestito da Prelios SGR – si legge nella nota – consente alle banche partecipanti di beneficiare del potenziale recupero di valore delle posizioni tramite le quote detenute nel Fondo. Permette inoltre alle imprese debitrici di facilitare il processo di turnaround anche grazie alla nuova finanza che il Fondo stesso può erogare, al fine di consentire una gestione proattiva dei crediti e degli immobili sottostanti.
Con questa nuova operazione Intesa Sanpaolo, UniCredit Leasing e Banco Desio diventano quotisti del Fondo affiancandosi a Banca Monte dei Paschi di Siena, MPS Capital Services, UBI Banca, AMCO e Banco BPM (le “Banche Partecipanti”). Nel dettaglio, al Fondo sono state conferite posizioni di circa 60 debitori per un totale di circa 400 milioni”.
“Questa seconda fase – spiega la nota – è stata realizzata mediante una nuova operazione di cartolarizzazione dei crediti e dei leasing, a cui si è affiancata Banca Finint per l’acquisto dei contratti di credito non revocati.
Nell’ambito della piattaforma, AMCO agisce come Master e Special Servicer ed il Gruppo Prelios come gestore del Fondo e partner Real Estate nonché – a seguito dell’estensione ai leasing – quale Special Servicer per la gestione dei soli crediti con sottostante leasing immobiliare.
L’obiettivo del Fondo Back2Bonis, partito alla fine dello scorso anno con posizioni di circa 50 debitori per un totale di circa 450 milioni, è arrivare a circa 1,5 miliardi di portafoglio in gestione tramite ulteriori conferimenti da parte di altri istituti di credito.
Con questa operazione AMCO conferma la sua capacità di sviluppo nell’ambito della gestione dei crediti deteriorati, con soluzioni flessibili ed innovative che consentono alle banche di valorizzare le proprie esposizioni creditizie nonché di favorire il turnaround delle imprese. Prelios SGR conferma il ruolo di leadership nel settore del risparmio gestito italiano con un’offerta di prodotto innovativa che spazia dai fondi immobiliari ai fondi di credito, nonché strutture all’avanguardia quali SICAF multicomparto e fondi dedicati a progetti di impact investing” conclude la nota.
(ITALPRESS).