Globe Soccer Awards, CR7 tra i candidati a giocatore dell’anno

ROMA (ITALPRESS) – Cristiano Ronaldo, Lionel Messi, Robert Lewandowski e Mohamed Salah sono tra i confermati finalisti per la prossima edizione dei Dubai Globe Soccer Awards, la cui cerimonia di premiazione avrà luogo il prossimo 27 dicembre, a chiusura della consueta Dubai International Sports Conference, organizzata dal Dubai Sports Council, all’interno della quale campioni e personaggi cardine del mondo del calcio discuteranno dei prossimi sviluppi del gioco.
Per la prima volta nella storia degli Awards, i finalisti sono stati interamente scelti dai tifosi di tutto il mondo, che hanno votato per i loro giocatori, club, allenatori e agenti preferiti dell’anno e del secolo. Il vincitore dell’ottava categoria, il Player Career Award che ogni anno premia la carriera di una leggenda del calcio, sarà invece annunciato nel corso della cerimonia.
Cristiano Ronaldo e Lionel Messi, campioni rispettivamente di Juventus e Barcellona, sono stati entrambi scelti dai tifosi come finalisti sia per il Best Player of the Century che per il Best Player of the Year 2020. Insieme a loro, nella categoria di Best Player of the Century ci sono anche Mohamed Salah, campione del Liverpool e della Nazionale egiziana, e l’ex campione brasiliano Ronaldinho. Scelto dai tifosi come terzo candidato per la categoria di Player of the Year 2020 Robert Lewandowski, l’attaccante polacco del Bayern Monaco che si è laureato capocannoniere dell’ultima Champions League.
Per il Coach of the Century 2001-2020 a contendersi il premio saranno Alex Ferguson, ex allenatore del Manchester United, considerato tra i manager più carismatici nonchè il più vincente della storia del calcio; Josep Guardiola, che ha condotto a innumerevoli vittorie 3 club diversi (Manchester City, Bayern Monaco e Barcellona) in 3 diversi campionati europei tra i più complessi (Premier League, Bundesliga e Liga); Josè Mourinho, The Special One, anche lui allenatore dei record che nel 2016 riuscì perfino a battere il record di più alta percentuale di vittorie in Premier League, detenuto fino ad allora proprio da Ferguson; e Zinedine Zidane, che in 5 anni di Real Madrid ha eguagliato con 3 vittorie consecutive in Champions League il record di vittorie detenuto fino ad allora in questa competizione solo da Carlo Ancelotti e Bob Paisley.
Tra i nomi per il Coach of the Year Award 2020 risalta il nome di Gian Piero Gasperini, che dopo una stagione a dir poco spettacolare con la sua Atalanta si è meritato un posto speciale tra i tre finalisti al fianco di allenatori del calibro di Hans-Dieter Flick – il tecnico che quest’anno ha portato il Bayern Monaco alla vittoria di Bundseliga, Coppa di Germania, Champions League e Supercoppa – e Jùrgen Klopp – che nell’anno più difficile ha condotto il suo Liverpool alla vittoria della Premier League, dopo 30 anni dall’ultima volta.
E c’è ancora Italia tra i finalisti per il premio di Agent of the Century 2001-2020, con Giovanni Branchini al fianco di Mino Raiola, già vincitore del Globe Soccer Award come miglior Agente dell’anno nel 2016, e Jorge Mendes, che con 9 Globe Soccer Awards vinti possiamo considerare, per fare un paragone calcistico, come il Real Madrid degli Agenti.
Dopo aver raggiunto il successo stagione dopo stagione, il Bayern Monaco e il Real Madrid sono tra le finaliste per il Club of the Century 2001-2020 e anche per il Club of the Year 2020.
Anche il club di Messi, il Barcellona, e l’Al Ahly, della Premier League egiziana, sono stati individuati tra i finalisti per il Club of the Century 2001-2020, mentre il Club di Salah, il Liverpool, sarà il terzo finalista per la categoria del Club of the Year 2020.
(ITALPRESS).