Recovery Fund, “De Luca “Pronto furto ai danni del Sud”

NAPOLI (ITALPRESS) – “Le ipotesi del governo sulla gestione dei fondi europei configurano un ennesimo furto nei confronti delle regioni meridionali”. Lo ha detto Vincenzo De Luca in apertura del suo consueto appuntamento del venerdì pomeriggio per fare il punto sull’emergenza Covid. Il presidente della Campania passa all’attacco e critica l’esecutivo nazionale sul tema del Recovery Fund. “Gran parte dei soldi – spiega De Luca – arrivano in Italia per recuperare il divario tra nord e sud tenendo conto della popolazione delle varie regioni, del Prodotto Interno Lordo e del tasso di disoccupazione. Il 66% delle risorse andrebbe destinato al meridione e il 34% al settentrione, ma il governo immagina di fare tutto il contrario. Noi dobbiamo evitare che questo ennesimo furto sia consumato nell’indifferenza del Paese e delle altre regioni del sud”.
Sul tema così delicato De Luca invoca una battaglia politica e chiede ai ministri campani “di dare cenni di esistenza”. Prima di chiudere l’argomento, il Presidente della Campania si lascia andare anche ad un commento su una dichiarazione del Premier Conte: “Il Presidente del Consiglio dice che abbiamo i ministri migliori del mondo, il mondo è come uno se lo fa in testa” afferma ironico De Luca che cita ad esempio grandi statisti della storia italiana che hanno ricoperto l’incarico di Ministro della Pubblica Istruzione. “Abbiamo avuto nomi del calibro di Francesco De Sanctis e Benedetto Croce, ma finalmente è arrivata la luce con la Ministra Azzolina” conclude ancora sarcastico il governatore.
(ITALPRESS).