Dalla Commissione Ue nuove norme sulle Big Tech

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – Queste nuove norme sono “a favore dei cittadini europei, della nostra democrazia, delle nostre imprese e dell’equa concorrenza. Non vanno contro qualcuno”. Così Thierry Breton, commissario europeo per il Mercato interno, durante la presentazione di nuove regole per tutti i servizi digitali: il Digital Services Act e il Digital Market Act.
Il Digital Service Act chiede alle piattaforme digitali di rimuovere contenuti illegali online e di cooperare con le autorità di regolamentazione.
Il Digital Market Act è invece relativo alla regolamentazione delle piattaforme e del commercio digitale.
Le sanzioni per il Digital Service Act e il Digital Market Act sono rispettivamente del 6% e 10% del fatturato totale di una società.
“Più le società sono grandi, più devono rispondere a obblighi e responsabilità”, ha continuato Breton.
“Sappiamo che quando c’è un buon regolamento ci devono essere anche delle sanzioni per proteggere la maggioranza che rispetterà tali regole”, ha detto ancora il commissario Ue, che ha ribadito: “Dobbiamo agire rapidamente perchè altrimenti potremmo andare a distruggere la concorrenza”.
Speriamo che l’iter” per approvare queste nuove norme “sia il più veloce possibile”, ha aggiunto la commissaria europea per la Concorrenza Margrethe Vestager. “Siamo impazienti di lavorare con il Parlamento europeo e il Consiglio”, ha concluso.
(ITALPRESS).