Campioni ko al via, derby di Los Angeles ai Clippers

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Campioni in carica ko. Parte con la caduta dei detentori del titolo la stagione Nba. Ad aprire la corsa all’Anello 2021 il derby di Los Angeles con i Clippers che si sono imposti per 116-109 sui Lakers, vincitori dell’ultima edizione quando LeBron James e compagni trionfarono nella bolla di Orlando. Il primo step della caccia al titolo sorride a una delle sfidanti più accreditate, alla franchigia dei cugini che allo Staples Center si aggiudicano un match in cui hanno subito aggredito gli avversari, iniziando con il piede sull’acceleratore e chiudendo il primo quarto con un vantaggio di 20 punti (39-19). Paul George e Kawhi Leonard i trascinatori dei Clippers: il primo mette a referto 33 punti, il secondo 26 e sono loro i migliori realizzatori della serata. In doppia cifra anche Ibaka (15) e Beverley (10) nel quintetto iniziale, mentre dalla panchina ne fanno 11 a testa Zubac e Lou Williams.
Dall’altra parte i campioni in carica reagiscono bene nel secondo quarto (35-17 il parziale), ma non riescono a evitare la sconfitta. Il migliore dei gialloviola è LeBron James che fa registrare al suo attivo 22 punti, 5 rimbalzi e altrettanti assist.
Non una serata particolarmente brillante per il “Prescelto”, ma non lo è stata neanche per l’altro big, Anthony Davis, che si ferma a 18 punti, uno in più di Harrell che ne fa 17, aggiungendo, dalla panchina, anche 10 rimbalzi. In doppia cifra anche Kuzma (15) e Schroder che sfiora la tripla doppia con 14 punti, 12 rimbalzi e 8 assist.
Nell’altra gare della notte, netta vittoria dei Nets che si impongono 125-99 su Golden State. Salta il debutto in Nba di Nico Mannion, 19enne play italiano dei Warriors. Brooklyn domina il match con Kyrie Irving e Kevin Durant già in ottima forma. Il primo chiude con 26 punti, ne fa 22 il secondo. Ottimo il contributo dalla panchina di Caris LeVert che ne mette a referto 20, aggiungendo anche 9 rimbalzi e 5 assist. In doppia cifra anche Harris (10). Golden State, invece, non è ancora in condizione e cede nettamente nonostante la prima doppia doppia di Steph Curry (20 punti e 10 assist). Oltre a lui in doppia cifra soltanto Wiseman (19) e Wiggins (13).
(ITALPRESS).