Cochran-Siegle domina il superG di Bormio, azzurri lontani

BORMIO (ITALPRESS) – Ryan Cochran-Siegle firma il suo primo successo in carriera sulla Stelvio. Il ventottenne americano domina il Super-G di Bormio, confermandosi assolutamente imprendibile sulla pista italiana dopo le prove cronometrate. Una sorpresa fino a un certo punto: oltre ai grossi picchi di velocità toccati in allenamento, era arrivato prima di Natale il primo podio in Coppa del Mondo in Val Gardena. Oggi un successo che lo mette in pole position anche per la discesa di domani: “Ho cercato di sciare al meglio, ho fatto un ottimo lavoro essendo molto veloce e lasciando andare gli sci. Sono in un buono stato di forma”, le parole del vincitore. Il distacco è abissale dal secondo, in questo Vincent Kriechmayr che accumula 79 centesimi. L’ultimo gradino del podio è occupato dal norvegese Adrian Smiseth Sejersted a quasi un secondo dalla vetta e davanti a Aleksander Aamodt Kilde che però guadagna nei confronti di Alexis Pinturault (12° oggi) e si riavvicina al comando della classifica generale. Dominik Paris non emula quanto fatto negli scorsi anni sulla Stelvio, dovendosi accontentare di un 18° posto a 2″02 da Cochran-Siegle. Una parte alta piuttosto deficitaria per il campione altoatesino, non soddisfatto della sua gara: “La mia prestazione non è stata un granchè – conferma – non riesco ancora a trovare grande fluidità. Spero che con l’arrivo del 2021 le cose migliorino per tutti, sotto ogni punto di vista. Cerco di lavorare ogni giorno al meglio per ritrovare la sicurezza nei miei mezzi, che non sta ancora arrivando”. Si nascondono, non riuscendo a trovare velocità sia Emanuele Buzzi che Christof Innerhofer: i due azzurri girano con tempi simili e chiudono rispettivamente 30° e 31°. Entra nei primi 30 e conquista qualche punto Matteo Marsaglia col 26° crono a 2″40, mentre il debuttante Pietro Zazzi non va oltre il 36° posto. Niente da fare per Riccardo Tonetti che termina la sua gara a poche porte dall’uscita del cancelletto per un problema all’altezza del fianco: condizioni da valutare per il bolzanino. In fondo alla classifica stanzia Florian Schieder (44° a 4″27). Domani si ritorna in pista a Bormio con la discesa libera in programma alle ore 11:30.
(ITALPRESS).