Sainz “Ferrari come il Real, nessun dubbio quando bussa a tua porta”

ROMA (ITALPRESS) – “Con tutto il rispetto ed ammirazione per la McLaren, che è la seconda migliore squadra della storia, quando la Ferrari bussa alla tua porta non ci sono dubbi”. Carlos Sainz Jr spiega così la sua scelta di legarsi con il Cavallino al posto di Sebastian Vettel. “La Ferrari è il Real Madrid della Formula 1? E’ un modo per dirlo, ma la McLaren è il Barcellona, che è anche un’ottima squadra – prosegue il 26enne pilota spagnolo ad ‘As’ – Entrambi i team sono in ristrutturazione per tentare di detronizzare la Mercedes. Sono le due migliori squadre della storia e quando passi dall’una all’altra significa che stai facendo qualcosa di buono in Formula 1”. Della Ferrari, ammette il figlio d’arte, “mi piace la gente, Mattia (Binotto, il team principal, ndr) e mi piace quello che vedo, quello di cui abbiamo parlato. Non ci sono state esitazioni quando si è trattato di firmare il contratto”. Oltre che con Vettel, Sainz dovrà confrontarsi anche con un altro predecessore illustre come Fernando Alonso. Ed entrambi non hanno messo in bacheca un titolo. “E’ vero, ma la stessa cosa è accaduto a diciannove piloti, ogni stagione degli ultimi dieci anni, quando Red Bull o Mercedes hanno dominato. Sono diciannove i piloti all’anno che sono rimasti a secco”. Il madrileno parla infine della possibilità di incidere sullo sviluppo della nuova Ferrari: “Una volta dentro, devo analizzare la situazione e contribuire con la mia conoscenza e il mio modo di lavorare. Una squadra è composta da mille persone e il pilota non può che mettere a disposizione talento, velocità e una direzione in cui deve andare lo sviluppo della squadra. Ma che l’auto sia veloce non dipende solo dal pilota”.
(ITALPRESS).