Cio e governo giapponese “Organizzeremo delle Olimpiadi sicure”

TOKYO (GIAPPONE) (ITALPRESS) – Il governo giapponese ha smentito categoricamente le voci di una possibile cancellazione o di un ulteriore slittamento dei Giochi Olimpici di Tokyo2020, in calendario questa estate dopo il rinvio dello scorso marzo per l’emergenza sanitaria legata alla pandemia di Covid-19. “Siamo determinati ad ospitare Olimpiadi sicure, lavorando a stretto contatto con il governo metropolitano di Tokyo, il comitato organizzatore dei Giochi e il Cio”, ha sottolineato il primo ministro giapponese Yoshihide Suga durante una sessione della camera alta del parlamento nipponico. Suga ha ribadito che i Giochi saranno una “prova della vittoria dell’umanità sul Covid-19”. L’intervento di Suga si è reso quasi necessario dopo un articolo del ‘The Times’ riportante l’indiscrezione di una fonte governativa giapponese, secondo cui le autorità avrebbero già deciso di non far disputare le Olimpiadi questa estate per tentare di ospitarle nella prossima edizione ancora da assegnare, ovvero quella del 2032. Una ricostruzione negata con forza anche dal ministro giapponese responsabile dei Giochi, Seiko Hashimoto: “Il governo giapponese farà ogni sforzo per la realizzazione dei Giochi Olimpici e paralimpici di questa estate. Il Giappone sta facendo tutto il possibile per controllare la pandemia e per prendere le misure necessarie per celebrare i Giochi”. Il Comitato Organizzatore di Tokyo2020 ha fatto sapere che il Giappone “sta tenendo una serie di riunioni di coordinamento sulle misure contro il Covid-19, attuando nel contempo una serie di azioni “per prevenire i contagi al fine di mantenere i Giochi”. Una linea che si sposa perfettamente con quanto affermato ieri dal presidente del Cio Thomas Bach: “Al momento non c’è ragione per credere che i Giochi non si apriranno il prossimo 23 luglio nello stadio Olimpico di Tokyo – le sue parole a quasi sei mesi alla cerimonia inaugurale – Per questo non c’è alcun piano B e per questo siamo pienamente concentrati perchè siano dei Giochi sicuri e di successo”. Come se non bastasse, è arrivata puntuale anche la smentita ufficiale del Comitato Olimpico Internazionale. “Circolano delle notizie secondo cui il governo giapponese avrebbe già deciso la cancellazione delle Olimpiadi di Tokyo a causa del Coronavirus E’ assolutamente falso – si legge nel comunicato del Cio – Nella riunione dell’Executive Board del Cio dello scorso luglio è stato concordato che la cerimonia di apertura dei Giochi Olimpici di Tokyo 2020 si sarebbe tenuta il 23 luglio di quest’anno, e di conseguenza sono stati riprogrammati programma e sedi. Tutte le parti interessate stanno lavorando assieme per preparare dei Giochi di successo questa estate”. “Implementeremo al massimo le misure di contrasto al Covid-19 e continueremo a lavorare a stretto contatto con il Comitato Organizzatore e il governo della città metropolitana di Tokyo affinchè questa estate i Giochi si svolgano in sicurezza. Assieme ai partner e amici giapponese – termina la nota – il Cio è totalmente concentrato e impegnato a realizzare quest’anno un’edizione di successo dei Giochi olimpici e paralimpici”.
(ITALPRESS).