Vincono ancora Lakers e Jazz, Brooklyn piega Miami

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Dopo due sconfitte consecutive, Brooklyn ritrova la strada della vittoria con i suoi “Big Three” Kevin Durant, Jamers Harden e Kyrie Irving: 128-124 contro Miami di un grande Bam Adebayo (41 punti, record personale, con 5 rimbalzi e 9 assist). Dopo un avvio con qualche difficoltà, i tre big dei Nets si rialzano: 31 punti per Durant, 28 per Irving, 12 per Harden. Los Angeles Lakers senza freni: nona vittoria consecutiva in trasferta per i gialloviola, capaci di imporsi per 101-90 a Chicago con Anthony Davis sugli scudi in una gara che ha avuto poca storia (i Lakers erano avanti di 30 lunghezze all’intervallo lungo): per lui 37 punti, 6 rimbalzi e 3 assist in soli 28 minuti giocati. LeBron James si è ‘accontentatò di 17 punti (e 11 rimbalzi). Per i campioni in carica primato a Ovest assieme ai ‘cuginì dei Clippers.
A Est, continua il dominio di Philadelphia, che passa con qualche difficoltà a Detroit (114-110): è il solito Joel Embiid a fare la differenza per i Sixers, con 33 punti e 14 rimbalzi. Intanto, Stephen Curry continua a segnare la storia della Nba. Nonostante la sconfitta di Golden State a Utah (127-108), il due volte MVP (2015 e 2016) sale al secondo posto all-time per triple segnate in carriera con 2.561, superando Reggie Miller. 24 punti per Curry (più 7 assist e 7 rimbalzi), ma vincono i Jazz, all’ottavo trionfo di fila con Donovan Mitchell (23 punti) sugli scudi e un solido Rudy Gobert (11 punti, 14 rimbalzi).
Vittoria dopo due supplementari per i Denver Nuggets in casa dei Phoenix Suns: 120-112 il finale, con Nikola Jokic ancora super (29 punti e 22 rimbalzi). I Nuggets sono quinti a Ovest. Dallas cade contro Houston: 108-133, mentre nei bassifondi della Western Conference Minnesota Timberwolves-New Orleans Pelicans (senza Nicolo Melli) 120-110.
(ITALPRESS).