Gut-Behrami fa il bis in superG a Garmisch, settima Brignone

GARMISCH (GERMANIA) (ITALPRESS) – Lara Gut-Behrami conferma il suo stato di grazia e fa il bis nel superG di Garmisch-Partenkirchen. Dopo il successo ottenuto sabato, la svizzera fa segnare il tempo di 1’17″37, vince anche la gara odierna, posticipata di 24 ore per le avverse condizioni meteorologiche, e scappa via nella classifica di specialità. Con quattro successi negli ultimi quattro superG in Coppa del Mondo, la Gut-Behrami sembra davvero non avere rivali nella disciplina. “Anche oggi sono riuscita a fare del mio meglio – ha dichiarato la sciatrice svizzera ai microfoni di Rai Sport – provando a non sentire troppo la stanchezza, perchè le ultime due settimane sono state molto lunghe. Ora sono felice di poter riposare qualche giorno perchè sono un pò cotta”. Rispetto alla gara di sabato, oggi la Gut ha trovato un’avversaria molto pericolosa nella leader di Coppa, la slovacca Petra Vlhova, che ha chiuso con soli 28 centesimi di ritardo mantenendo 42 punti di vantaggio in classifica generale, mentre il podio è completato dall’austriaca Tamara Tippler, staccata di 74 centesimi. Senza Sofia Goggia, costretta a un lungo stop per la frattura composta del piatto tibiale laterale del ginocchio destro riportata ieri senza neppure gareggiare, l’Italia non ha trovato l’acuto, registrando comunque una buona prova di squadra. La migliore azzurra è stata Federica Brignone con il settimo posto, staccata di 1″14 dalla vincitrice, ma a soli quattro decimi dal podio. “Mi sono pestata le code in partenza, volevo spingere forte ma ho fatto un grande errore e ho pagato tanto – ha spiegato la regina della Coppa del Mondo 2019/2020 – Anche sul muro, dopo essere entrata bene, ho fatto un errore. Oggi l’ho proprio buttata via: a metà gara avevo già il distacco definitivo, potevo fare davvero una bella prestazione. Non riesco a mettere insieme tutti i pezzi e mi spiace perchè il potenziale c’è ma il risultato non è mai eccellente”. Fra le top ten anche Francesca Marsaglia, nona a 1″24, e Marta Bassino, decima a 1″43 dalla leader. Tredicesimo posto per Laura Pirovano, 15^ Elene Curtoni e 18^ Roberta Melesi. L’appuntamento per le donne è ora ai Mondiali di Cortina, al via tra una settimana.
(ITALPRESS).