La Roma riaccoglie El Shaarawy “Voglio Champions ed Europei”

ROMA (ITALPRESS) – “Come nel 2016, l’obiettivo con la squadra è la qualificazione in Champions League. Quello personale è la convocazione agli Europei”. Stephan El Shaarawy ritrova la Roma a due anni di distanza dal suo addio per trasferirsi allo Shanghai Shenhua e a cinque dal suo debutto in giallorosso nel gennaio del 2016. La Roma era allenata da Luciano Spalletti, il presidente era James Pallotta ma il partner d’attacco resta sempre lo stesso, quell’Edin Dzeko che oggi è tornato ad allenarsi col resto del gruppo dopo la tensione col tecnico Paulo Fonseca: “L’ho trovato sereno come tutti i nuovi compagni – ha rivelato in conferenza stampa – C’è un bellissimo clima. Edin ha grandissima personalità, riuscirà da solo a trovare la strada per tornare al meglio. Ci sono dinamiche di spogliatoio che nascono e muoiono lì”.
Per El Shaarawy, rispetto alla prima esperienza in giallorosso, ci sarà una concorrenza ben più agguerrita su una trequarti che conta Mkhitaryan, Pellegrini, Pedro e Carles Perez: “Non mi spaventa e non è un problema, se c’è qualità vuol dire che c’è più possibilità di vincere. Prima ero abituato a partire largo a sinistra per poi accentrarmi, a Fonseca ho fatto presente che sono a disposizione per tutti i ruoli”. E sull’accoglienza ricevuta: “Positiva, ovviamente. Sono felice di essere qui, è come se non me ne fossi mai andato, qui ho costruito molto di più di un percorso calcistico e ho costruito rapporti anche fuori dal campo. Sono stato contentissimo di ricevere la fiducia di dirigenza e tecnico. Ora sta a me ripagarli”. Forse già a partire da sabato all’Allianz Stadium dove la Roma è chiamata a sfidare la Juventus per consolidare il terzo posto in classifica: “Non ho mai smesso di seguire la Serie A – ha spiegato – La Roma negli anni ha sempre puntato alla Champions e anche a qualcosa in più. Il campionato quest’anno è molto più avvincente e in questi giorni ho visto una squadra che sa aiutarsi in un ambiente positivo. Sono cose importanti soprattutto per superare i momenti difficili, noi dobbiamo sempre pensare partita dopo partita”.
Rispetto alla gestione Pallotta, Dan e Ryan Friedkin sono costantemente a Trigoria: “Per tutto l’ambiente è importante sentire la vicinanza del presidente, è una spinta per tutti noi. Ho visto grande disponibilità da parte di tutti, anche questa è una cosa positiva”, ha concluso El Shaarawy.
(ITALPRESS).