Anche la Francia ko, Italia in semifinale alla Atp Cup

MELBOURNE (AUSTRALIA) (ITALPRESS) – Dopo l’Austria, anche la Francia e l’Italtennis fa la voce grossa alla Atp Cup. Azzurri in semifinale dopo il 2-1 firmato da Matteo Berrettini e Fabio Fognini che vale il primato nel gruppo C e il biglietto fra le migliori quattro del torneo.
Ad aprire le danze è stato il tennista ligure, che si scrolla di dosso le scorie della sconfitta di ieri con Novak e regola per 6-1 7-6(2) Benoit Paire in un’ora a 18 minuti. Alla John Cain Arena Fognini parte forte, si porta sul 2-1 e poi infila nove giochi consecutivi che gli permettono di mettere in cassaforte il primo parziale. Poi un black-out, Paire si ritrova a servire per il set sul 5-3 ma il 33enne di Arma di Taggia rientra in partita e al tie-break chiude i conti. Ma il capolavoro di giornata lo firma Matteo Berrettini che, dopo il successo all’esordio su Thiem, travolge anche Gael Monfils: 6-4 6-2 per il tennista romano, bravo a rimanere concentrato nonostante una falsa partenza. Il francese, infatti, scatta meglio sui blocchi portandosi sul 4-1 0-30 sul servizio dell’azzurro, quindi la rimonta di Berrettini che nel secondo parziale conquista il break al terzo gioco e da lì mette il resto del match in discesa, con buona pace di Monfils che da quando è scoppiata la pandemia non è più riuscito a vincere un incontro. “Mentalmente mi sono sentito meglio che tennisticamente – ha ammesso Berrettini, che piegò Monfils al quinto nei quarti degli Us Open 2019, una vittoria che gli ha cambiato la carriera – Mi piace pensare alle sliding doors, ma in realtà so che le cose se devono succedere succedono, in un modo nell’altro. E’ difficile paragonare il mio stato di forma attuale con quello di allora, perchè a New York ero arrivato sulla scia di una stagione lunga e con tantissime partite alle spalle. Ma sicuramente adesso mi sento bene, forse ancora più carico e con più voglia”. Ininfluente la sconfitta nel doppio (Mahut e Roger-Vasselin superano 6-3 6-4 Bolelli-Vavassori), con l’Italia che attende ora di conoscere la prossima rivale una volta ultimata la fase a gironi.
Nel gruppo A, intanto, la Germania debutta superando 2-1 il Canada: Jan-Lennard Struff si aggiudica con due tie-break (7-4 e 7-2) la sfida con Milos Raonic, poi Alexander Zverev completa l’opera superando Denis Shapovalov per 6-7(5) 6-3 7-6(4). Per un posto in semifinale sarà decisivo il confronto con la Serbia di Djokovic.
(ITALPRESS).