Pessina trascina l’Atalanta in finale di Coppa Italia, 3-1 al Napoli

BERGAMO (ITALPRESS) – L’Atalanta raggiunge la Juventus nella finale di Coppa Italia. La squadra di Gasperini si impone nel doppio confronto con il Napoli, prendendosi meritatamente la gara di ritorno per 3-1 dopo lo 0-0 dell’andata. Zapata e Pessina (doppietta) permettono ai nerazzurri di giocarsi nuovamente il trofeo dopo la finale persa con la Lazio nel 2019. Prosegue il momento negativo per Gattuso che paga le pesanti assenze di Koulibaly e Manolas. L’avvio di gara della Dea ripercorre quanto avvenuto nei primi 20 minuti di sabato contro il Torino. Il duo titolare proposto dal tecnico nerazzurro si conferma scelta azzeccata: dopo soli 10 giri d’orologio è Duvan Zapata a sbloccare il risultato con un destro potentissimo da fuori area, complice un pressing poco incisivo della retroguardia partenopea. Passano altri 6 minuti e l’Atalanta raddoppia: sempre Zapata protagonista, questa volta con un assist a servire Pessina, che batte Ospina da due passi al 16′. I movimenti di Osimhen non producono effetti sperati, mentre l’unico a provarci con convinzione nella prima frazione targata Napoli è Lorenzo Insigne: il capitano azzurro tenta un paio di conclusioni, non abbastanza precise per impensierire Gollini. La difesa di Gattuso nel frattempo cade a pezzi con l’ennesimo infortunio: al 42′ Hysaj deve lasciare il posto a Mario Rui per un problema fisico. Il primo tempo si spegne su un tiro fuori misura di Zapata in area. Hirving Lozano sveglia i suoi al minuto 8 della ripresa, riaprendo la semifinale: Gollini respinge la prima conclusione ravvicinata del messicano, ma quest’ultimo ribatte prontamente in rete la seconda. Le due squadre si allungano e le occasioni abbondano. Al 67′ Ilicic, appena entrato, viene fermato dalla parata di Ospina che compie uno splendido riflesso anche su Pessina poco dopo, sventando un sinistro indirizzato all’incrocio. Dall’altro lato invece Gollini si rende protagonista di un autentico miracolo sul tocco di Osimhen al 75′. Non smette mai di spingere l’Atalanta e al 78′ arriva il definitivo 3-1 di Pessina con un tocco sotto a sancire la finale per i bergamaschi.
(ITALPRESS).