De Luca “Mai ascoltato da Draghi la parola Mezzogiorno”

NAPOLI (ITALPRESS). “Non so cosa si preveda per il Sud in relazione agli investimenti e al Recovery plan, sono cose che dovremo verificare”. Così Vincenzo De Luca nel corso del suo tradizionale monologo social del venerdì pomeriggio. Il Presidente della Campania ribadisce di fidarsi ciecamente di Mario Draghi pur esprimendo preoccupazione perchè “non ho ancora ascoltato una volta la parola “Mezzogiorno” da nessuna forza politica o dal presidente incaricato”. Un filo di scetticismo De Luca lo fa emergere anche sulla potenziale rosa dei ministri: “Ho visto circolare nomi che noi umani non ci saremmo mai aspettati di sentire – commenta ironico il governatore -. Figure tecniche che ho avuto la ventura di incontrare in qualche riunione nazionale e non capivo mai se fossero figure sveglie o imbalsamate. Mi auguro sinceramente – conclude De Luca – di non ritrovare nei ministeri decisivi figure di questo tipo”.
De Luca si sofferma poi sui vaccini: “In Campania ci mancano le dosi e stiamo facendo una guerra per avere la stessa quantità delle altre regioni. Con questo ritmo rischiamo di veder emergere le varianti del virus e di rendere in qualche caso del tutto inutili le inoculazioni già effettuale”. Per il Presidente della Campania la strada della vaccinazione di massa è sempre la principale via d’uscita dalla pandemia, ma allo stato attuale “le corsie di ospedali sono di nuovo quasi ingolfate” e sono appena 140 mila le persone che hanno completato il ciclo con la seconda dose dei farmaci immunizzanti. “Stiamo cercando di muoverci direttamente come Regione Campania per acquistare, al di là della distribuzione commissariale nazionale, altri vaccini in altre parti del mondo. Non ne parliamo però – conclude il governatore – fino a che non avremo cose concrete e definite”.
(ITALPRESS).