Pirlo “Cresciuti dopo la Supercoppa, a Napoli per vincere”

“Guardiamo a noi stessi. Pensiamo a vincere le partite e stiamo attenti a chi ci sta davanti, non a chi ci sta dietro. Andiamo a Napoli per vincere. I problemi di Gattuso? Sono cose che fanno parte del nostro lavoro: può capitare di essere messi in discussione o di essere esonerati. Mi spiace per Rino ma io devo pensare alla Juve, a far bene e a vincere”. Queste le parole di un determinato Andrea Pirlo, tecnico del team bianconero, alla vigilia del match col Napoli in programma al “Maradona”. Un match “atteso”, soprattutto dopo quanto successo all’andata con la gara non disputata alla Stadium per alcune positività al Covid-19 nel club partenopeo.
“Pensiamo alla gara di domani. Non pensiamo a quella dell’andata e a quello che è successo. Ormai è acqua passata. Giocare prima questa sfida in trasferta e poi recuperare quella non disputata in casa cambia poco. Dopo la Supercoppa la squadra ha alzato il livello. Avevamo bisogno di tempo. Da lì siamo ‘partitì: i risultati ci hanno aiutato a trovare convinzione e continuità. Dobbiamo giocare sempre così: comandare il gioco e pressare alti”, ha aggiunto Pirlo.
Sui singoli, poi, il tecnico della Juve ha precisato diverse cose: “Arthur ha questa calcificazione che dobbiamo seguire di giorno in giorno: speriamo che passi velocemente. Dybala sta seguendo un piano di recupero: il dolore al ginocchio persiste, anche lui andrà valutato di giorno in giorno. Bonucci oggi si allenerà con noi: è un pò affaticato, vedremo se portarlo a Napoli. Lo stesso discorso vale per Ramsey”.
(ITALPRESS).