Emilia Romagna, al via lavori Centro nazionale paralimpico Nord Italia

BOLOGNA (ITALPRESS) – Una vasca a sei corsie, lunga 25 metri e larga 12, posizionata in un edificio con annesso un solarium estivo pavimentato, a cui si accede da grandi vetrate. Poi la reception con una zona ristoro, servizi igienici, sala polivalente, spogliatoi, locali tecnici e depositi. E’ la prima struttura del nuovo “Centro italiano paralimpico del Nord Italia”, il complesso dedicato agli sport paralimpici e alle pratiche riabilitative che – entro il 2022 – avrà nell’Emilia-Romagna, a Villanova d’Arda, nel piacentino, un punto di riferimento fondamentale. Oggi l’inaugurazione del cantiere per la realizzazione del fabbricato, che sorgerà su una superficie di 6mila metri quadrati. Il “Centro nazionale paralimpico” di Villanova d’Arda diventerà la prima struttura polifunzionale pubblica in Italia settentrionalededicata specificatamente alla pratica e alla promozione delle discipline sportive per le persone con disabilità fisica, intellettivo-relazionale e sensoriale. L’impianto è basato su un modello progettuale unico nel suo genere per la completa accessibilità da parte di utenti con disabilità (sia visiva che motoria) all’impianto sportivo e alle aree di servizio (area ristoro, uffici e spogliatoi). “Questo Centro, che si prefigura come una struttura all’avanguardia per progettazione architettonica, sostenibilità ambientale e massima accessibilità, è davvero una grande conquista per lo sport e la salute dei cittadini dell’Emilia-Romagna, ma anche un’importante infrastruttura a servizio di tutto il Paese”, ha detto il presidente della Regione Stefano Bonaccini. Per Luca Pancalli, presidente del Comitato Italiano Paralimpico: “L’avvio dei cantieri per la nuova piscina del Centro Sportivo Paralimpico del Nord a Villanova sull’Arda è una buona notizia per il nostro movimento ma anche per lo sport italiano. Si tratta di un altro passo concreto verso la realizzazione di un polo che ha tutte le carte in regola per diventare un’eccellenza territoriale e nazionale”.
(ITALPRESS).