Incendiato il portone di casa del sindaco di Trani

TRANI (ITALPRESS) – A fuoco il portone di casa del sindaco di Trani Amedeo Bottaro. Nella notte un incendio è stato appiccato al portone dello stabile in cui vive il primo cittadino. Bottaro, dopo avere presentato la denuncia alla polizia, ha scritto su Facebook un messaggio che accompagna la foto del portone distrutto. “Se qualcuno pensa di intimorirmi si sbaglia di grosso”. L’attentato nei confronti del sindaco della cittadina pugliese, a capo di una coalizione di centrosinistra, potrebbe essere legato ad una ordinanza che vieta, fino al 30 aprile, il divieto di stazionamento e di consumo di bevande dalle 18 alle 22 e dal venerdì alla domenica nella zona della movida. Molti i messaggi di vicinanza espressi dal mondo politico.
Tra i primi il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano:
“Ci vogliono davvero tanta forza e determinazione per affrontare da amministratore pubblico questi tempi – dice Emiliano – al sindaco Bottaro ho espresso la vicinanza mia e di tutta la Puglia per questo atto inqualificabile che si è verificato nella notte e che non può essere in alcun modo giustificato”.
A condannare il gesto la capogruppo del Movimento cinque stelle al Consiglio regionale della Puglia Grazia Di Bari: “I sindaci sono le istituzioni più vicine ai cittadini e spesso si trovano ad affrontare da soli i mille problemi delle proprie comunità. Abbiamo il dovere di essere vicini a loro, è un appello che faccio non solo alle istituzioni ma ai cittadini tutti. Massima solidarietà al sindaco Amedeo Bottaro”.
(ITALPRESS).