Housing Sociale, l’edilizia che combatte le povertà

Il nuovo focus “ITALPRESS con il SUD” punta la sua attenzione sull’housing sociale, termine che in italiano si può tradurre in “edilizia residenziale sociale” o “edilizia abitativa sociale”, la particolare tipologia di intervento immobiliare che garantisce una soluzione abitativa a persone o nuclei familiari che vivono situazioni di fragilità. La soluzione abitativa non è che l’inizio di un percorso che permette a queste persone di fragilità di acquisire fiducia, autonomia e competenze per uscire da una situazione di povertà globale. Sono numerose le realtà che si occupano di queste tematiche con interventi articolati e complessi che prendono il via con recupero e la ristrutturazione di unità di varie dimensioni e talvolta di interi quartieri e molte di esse sono state sostenute dalla Fondazione con il Sud.
“Sottosopra: Abitare Collaborativo” è un progetto che si sviluppa nel quartiere di San Berillo, nel cuore del centro storico catanese, che da decenni vive problemi legati all’abbandono degli immobili e la conseguente diffusione dell’abitare informale da parte di popolazione a rischio esclusione. Circolo virtuoso è un progetto di housing sociale che ha preso il via nel marzo 2019 a Palermo. Come molti altri ha purtroppo subito dei rallentamenti a causa della pandemia, ma questo tempo è comunque servito per rafforzare relazioni e sviluppare i punti salienti. ARCA, in fase di realizzazione a Castiglione Cosentino in provincia di Cosenza, nasce con l’obiettivo di rispondere a bisogni abitativi diffusi e garantire a nuclei familiari in condizioni di vulnerabilità l’accesso ad un alloggio adeguato. Capacity è un’iniziativa della Fondazione di Comunità di Messina per rigenerare a livello sociale ed urbano due aree del Messinese. Al presidente della Fondazione con il Sud Carlo Borgomeo è affidato un commento conclusivo.

(ITALPRESS).