Omofobia, Tardino “Da Pd e M5s nessuna lezione, persa occasione su diritti”

“Chi si deve vergognare è il Pd, cui è rimasto solo di stare sui giornali per attaccare gli altri, o per parlare di poltrone, come ammesso dallo stesso Zingaretti. Nessuna lezione da Pd e da M5s, che strumentalizzano un tema importante e serio come quello dei diritti per attaccare gli avversari politici, persino per accusare noi e Fdi di omofobia. Ci dicano i paladini delle finte libertà del Pd perché non hanno votato l’emendamento voluto dalla Lega, e approvato, che denuncia tutte le forme di violenza e discriminazione fondate sul sesso e sull’orientamento sessuale e che condanna l’omicidio palesemente omofobo di David Polfliet. Ancora una volta, la sinistra parla di diritti solo per fare propaganda, senza pensare ai problemi reali e alle soluzioni per risolverli. Come risultato, un’altra occasione persa per affrontare seriamente il tema della discriminazione: è questa, la vera vergogna”. Così in una nota Annalisa Tardino, europarlamentare della Lega, coordinatrice ID in commissione Libe.
(ITALPRESS).