Granata al vertice Squash, prima donna presidente federale

RICCIONE (ITALPRESS) – Lo squash italiano e’ rosa. Antonella Granata e’ la nuova presidente della Figs, prima donna alla guida di una federazione sportiva. Originaria di Rende, 50 anni, consulente del lavoro con un’esperienza da dirigente sportivo iniziata circa 10 anni fa nella Asd Squash Scorpion e poi accresciuta come delegata regionale e consigliera nazionale della federazione, Granata ha ottenuto piena fiducia dall’assemblea riunita al Palazzo del Turismo di Riccione, con 247 voti su 251 espressi, dopo le rinunce di Massimiliano Cipolletta e Davide
Monti. “Mi avete assegnato un incarico di grande responsabilita’, ne sono onorata – ha dichiarato la dirigente calabrese rivolgendosi all’assemblea – Ricambiero’ la fiducia impegnandomi al massimo, senza risparmiarmi, cercando di dare attenzione a tutte le societa’ sportive. La mia disponibilita’ sara’ sempre massima e la mia riconoscenza nei vostri confronti non si esaurira’. L’unita’ che abbiamo raggiunto in questo appuntamento elettorale e’ un bene che dobbiamo tutelare e salvaguardare, per questo voglio ringraziare in modo particolare chi ha rinunciato alla candidatura per trovare questa unita’”. Con una famiglia sportiva – il marito e’ stato campione italiano juniores di nuoto mentre la 19enne figlia Cristina e’ una giovane promessa dello squash, campionessa italiana assoluta nel 2019 – Antonella Granata e’ la prima donna alla guida di una federazione sportiva, dopo la breve esperienza agli sport equestri di Antonella Dallari tra settembre 2012 e giugno 2013, interrotta dall’annullamento dell’assemblea elettiva. “Sappiamo tutti che il prossimo quadriennio, anche e soprattutto per il momento storico che stiamo vivendo, ci pone davanti a sfide non semplici – ha spiegato la nuova numero uno della Figs – ma sono certa che un
operato condiviso e partecipato ci permettera’ di contrastare le criticita’ e realizzare gli obiettivi fissati nel nostro programma elettorale. Dobbiamo dedicare la massima considerazione alla promozione dell’attivita’ motoria e sportiva per tutte le fasce d’eta’, un elemento fondamentale di formazione della persona: questa deve essere la nostra priorita’. Non appena supereremo questa emergenza Covid, vi chiedero’ di partecipare a un’assemblea
generale straordinaria nella quale definire ancora meglio quello che faremo per riprendere la nostra attivita’ agonistica che oggi ci manca molto”.
Granata ha ricevuto i complimenti del presidente del Coni Giovanni Malago’. “Complimenti Antonella! Sei la perfetta protagonista della riforma che il Coni ed io abbiamo fortissimamente voluto in questo quadriennio – ha dichiarato il numero uno dello sport italiano – La tua elezione alla presidenza della Federsquash rappresenta la dimostrazione che quando una persona ha delle qualita’ manageriali ed e’ competente nessun traguardo puo’ esserle vietato indipendentemente se sia uomo o donna. Mi sono battuto affinche’ nella prossima Giunta Coni saranno almeno quattro le donne elette e almeno dieci nel Consiglio Nazionale. Adesso con la Granata siamo gia’ a undici”. Nel nuovo consiglio della Figs sono stati eletti anche Elena Cambi, Monica Menegozzi, Vincenzo Gusmano, Ennio Marchesin, Massimo Matteazzi, Franco
Palmisano e Pier Maria Spettoli in rappresentanza delle societa’, Federica Rodella e Marco Micoli in quota atleti, Salvatore Pasquale Speranza per i tecnici, mentre il presidente del collegio dei revisori sara’ Marco Lami. Nella prima riunione del consiglio sono stati nominati i vice presidenti Micoli (vicario) e Spettoli, mentre Davide Monti e’ stato confermato nel ruolo di segretario generale.
(ITALPRESS).