Recovery, Zilli “Regione Friuli Venezia Giunta pronta a convogliare risorse”

TRIESTE (ITALPRESS) – “La Regione è pronta a ripartire, con cantieri e con proposte progettuali condivise, per gettare le basi di un futuro nuovo convogliando le risorse che giungeranno sul nostro territorio dal Piano nazionale di ripresa e resilienza e coordinandole con i 350 milioni triennali che abbiamo già disposto nella manovra finanziaria in collegamento con i fondi dei programmi europei Por Fesr 2014-20 e 2021-27”. Così l’assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli che ha concluso oggi la prima giornata dei lavori del Tavolo per la III Ripartenza del Friuli Venezia Giulia promosso in Consiglio regionale nel corso del quale sono stati auditi il ministro Stefano Patuanelli, parlamentari ed europarlamentari eletti in Friuli Venezia Giulia. “Stiamo raccogliendo tutti i fabbisogni complessivi del nostro territorio – ha rilevato Zilli – e, definiti i contenitori, troveranno attuazione in una cornice ordinata grandi e piccoli progetti secondo principi di un efficiente utilizzo delle risorse”.
L’assessore regionale ha evocato il ricordo del terremoto, di cui presto sarà celebrato il 45esimo anniversario, e “la capacità di ricostruire fertilità e benessere in reazione a quella tragedia”. Così ora “il momento è straordinario e richiede uno sforzo straordinario, perché è questa l’occasione per l’Italia di invertire il Pil, riavviare la natalità, la crescita dei giovani e lo sviluppo delle imprese”. In tale prospettiva, secondo Zilli, “è importante rafforzare il legame e la collaborazione con tutti i rappresentanti istituzionali al di là della diversa appartenenza politica, che deve costituire più che mai una ricchezza anziché un limite”. Per quanto riguarda il Friuli Venezia Giulia, visto “il ruolo operativo” promesso dal governo Draghi alle Regioni, “sappiamo – ha concluso Zilli – che preparare le strutture tecniche sarà una sfida ardua, ma siamo pronti a mettere in campo in tempi brevi tutte le risorse disponibili con i bandi e gli strumenti necessari”.
(ITALPRESS).