Milano, comune affida a MM la gestione dei sottopassi

MILANO (ITALPRESS) – Il Comune di Milano affida per i prossimi quattro anni la gestione, la manutenzione e la pulizia delle acque nei 29 sottopassi veicolari e ciclo-pedonali nonché delle relative stazioni di pompaggio e vasche di raccolta delle acque presenti in città a MM Servizi Idrici Integrati.
Si completa così l’affidamento a MM di tutta la rete di drenaggio urbano che comprende anche le acque reflue, la depurazione, il reticolo idrico (rogge e canali), il sistema di raccolta e smaltimento delle acque meteoriche nelle strade con anche le caditoie, per avere un maggiore controllo di tutto il sistema, un pronto intervento più tempestivo e una maggiore efficienza e sicurezza per i cittadini.
“Le piogge torrenziali e discontinue sono una realtà evidente e dobbiamo adeguare il sistema di gestione di queste acque in città – dichiara Marco Granelli, assessore ai Lavori pubblici –. Abbiamo approfondito, sperimentato nell’ultimo anno e ora deciso di avere un sistema integrato unico, attivo ‘h24’ e internalizzato in una società del Comune di Milano che già gestisce il tema delle acque e il sistema del Seveso. Dalla sperimentazione abbiamo già acquisito positivi cambiamenti, ora la scelta complessiva e strategica che ci permetterà di dare più sicurezza ai cittadini e di affrontare il tema delle piogge torrenziali con maggiore efficacia”.
“Con questa attività – dichiara Stefano Cetti, Direttore Generale di MM – affidataci dal Comune, il ruolo di MM quale gestore di impianti e infrastrutture collegate all’acqua di Milano si amplia ulteriormente, aggiungendo un nuovo fondamentale tassello. La gestione degli effetti dei cambiamenti climatici richiede la messa in campo di competenze e professionalità che la nostra Azienda ha da tempo affinato, sviluppando l’utilizzo di tecnologie innovative che garantiscono monitoraggio in tempo reale, pronto intervento e manutenzione predittiva degli apparati installati nei sottopassi: tecnologia evoluta ed esperienza pluriennale delle nostre risorse a garanzia del buon funzionamento di queste infrastrutture e della sicurezza dei cittadini”.
(ITALPRESS).