Youth Lab in dialogo con EY

ROMA (ITALPRESS) – Il settimo incontro della webinar series del Figc Youth Lab si è concentrato sulla trasformazione digitale con la testimonianza di Giuseppe Perrone (Innovation Italy Consulting Leader, Consulting EY Advisory S.p.A., Ernst & Young, che ha affrontato il tema della digital transformation partendo dal presupposto che caratterizza la collaborazione tra EY e Figc. “La Trasformazione Digitale è un gioco di squadra. Abbiamo lanciato questa partnership con l’obiettivo di affiancare la Figc in quello che può essere un gioco di squadra. Siamo stati identificati come Official Partners delle Nazionali e della Federazione nell’ambito della digitial transformation e cercheremo di introdurre sia nella pratica sportiva che nel management dell’organizzazione delle iniziative che possono essere supportate dal digitale per accelerare sempre di più questo percorso di cambiamento e l’adozione di nuovi modelli di servizio, di nuove metodiche con le quali relazionarsi con gli stakeholders”. In conclusione della propria testimonianza, Perrone si è focalizzato sull’intersezione tra calcio, futuro e innovazione: “Credo che lo sport ed il mondo calcistico siano un grande laboratorio per sperimentare l’innovazione, il digitale e le nuove tecnologie, ambito adeguato sia per la complessità di gestione sia per la complementarietà tra una gestione manageriale, dei team e delle persone. Il fine ultimo della vostra iniziativa sia quello di incrementare le competenze. E per accelerare in tal senso competenze e managerialità sono indispensabili. Invito tutti ad essere sempre più curiosi e ad approfondire queste tematiche che sono tematiche del futuro e faranno si che il nostro sport, il calcio, faccia un salto di qualità”. “Figc Youth Lab è un contenitore di idee del calcio giovanile e del Settore Giovanile e Scolastico della Figc – ha commentato ex post Vito di Gioia, Segretario dell’SGS Figc – Per questo primo ciclo di webinar abbiamo attivato risorse interne, il capitale umano della Figc, stakeholders e partner per iniziare un dialogo da strutturare in futuro. Abbiamo selezionato 28 giovani partecipanti provenienti da tutta Italia, uno o due per Regione, e li abbiamo responsabilizzati. Ora abbiamo lanciato un project work sul quale la nuova generazione del SGS della FIGC lavorerà nel corso del prossimo mese e che verrà presentato a conclusione del ciclo di lezioni. Anche questi contributi ci aiuteranno a stimolare una riflessione sul calcio giovanile italiano, sulla pandemia e sulla ripartenza – o, come preferisco dire, sulla nuova partenza dello sport, perchè la pandemia ci ha dato grandi insegnamenti per ripartire con e dallo sport. Il dottor Perrone ha catturato l’essenza della nostra filosofia quando ha detto che ‘La Trasformazione Digitale è un gioco di squadrà e noi siamo onorati di giocare in squadra con EY Official partner delle Nazionali e della Figc e siamo pronti a dare un contributo tutti insieme, guardando al calcio giovanile, ai territori ed all’innovazione”.
(ITALPRESS).