Mare, a bordo della nave Msc Grandiosa l’evento finale di “NauticInBlu”

ROMA (ITALPRESS) – Si svolge a bordo della nave Grandiosa di MSC l’evento finale di “Nauticinblu”, il progetto di educazione ambientale di Marevivo, realizzato grazie alla MSC Foundation, che durante l’anno scolastico 2020 – 2021 si è rivolto agli studenti di 12 istituti nautici di tutta Italia per quasi 200 ore di video – lezioni con l’obiettivo di formare i nuovi professionisti del mare, una Generazione Oceano in grado di guidare la crescita economica in un modo responsabile e attento alla sostenibilità ambientale.
L’evento, tradizionalmente in presenza, è stato ripensato totalmente in modalità virtuale per garantire il rispetto delle norme Covid-19.
Oggi, a bordo della MSC Grandiosa, ormeggiata a Civitavecchia, gli oltre 800 studenti coinvolti nell’iniziativa e i loro insegnanti parteciperanno a un tour virtuale conoscitivo durante il quale avranno la possibilità di scoprire le caratteristiche più interessanti ed innovative e le aree di maggiore interesse presenti sulla grande nave da crociera – fra le quali l’MSC Foundation Centre, un’area interamente dedicata ai progetti della Fondazione.
Per tutta la giornata gli studenti saranno guidati da operatori di Marevivo, tra cui Maria Rapini, segretario generale dell’Associazione, membri dell’equipaggio, Leonardo Massa, Country Manager di MSC Crociere Italia, e Daniela Picco, Executive Director di MSC Foundation.
Alla fine della visita virtuale è previsto un ulteriore momento formativo insieme a recruiters professionisti di MSC, che illustreranno agli studenti le peculiarità della vita di bordo e i possibili sbocchi professionali offerti dal settore marittimo, un intervento da parte del Capitano della MSC Grandiosa e la consegna, sempre in modalità telematica, dell’attestato di partecipazione al progetto agli studenti.
“E’ stata un’edizione particolarmente sfidante ed intensa, ma mai come oggi siamo convinti che investire nella preparazione e nella sensibilizzazione delle nuove generazioni rappresenti l’unica strada per assicurare un futuro che sia al contempo prospero e sostenibile”, ha detto Maria Rapini.
“La pandemia ci ha dimostrato che non esiste salute in un Pianeta malato, ed è fondamentale che le ragazze e i ragazzi di domani costruiscano un futuro diverso, apprendendo fin da ora le opportunità e i mezzi offerti dal settore della sostenibilità ambientale. Siamo grati di poter contribuire a questo obiettivo anche grazie al supporto di Partner come MSC Foundation, che da anni ci aiuta in questa missione”, ha aggiunto.
“Dal 2015 sosteniamo i percorsi di educazione all’ambiente marino portati avanti da Marevivo che si inquadrano perfettamente nella nostra mission di proteggere il pianeta blu – ha spiegato Daniela Picco -. In particolare, l’attività negli Istituti Nautici nasce dalla ispirazione del nostro Presidente Gianluigi Aponte il cui desiderio di trasferire ai giovani la propria esperienza di vita sempre a contatto con il mare, ha trovato in questo progetto la sua realizzazione”.
(ITALPRESS).