Suzuki Hybrid presenting partner World E-Bike Series 2021

BOLOGNA (ITALPRESS) – La Coppa del Mondo di E-Mountain Bike Cross-Country (E-XC) si appresta ad approdare in Italia e sceglie di legare il suo nome a Suzuki per WES Bologna Appennino, la seconda prova dell’UCI E-MTB Cross-Country World Cup 2021, in programma il 5 e il 6 giugno prossimi sulle pendici dell’Appennino, da Castiglione dei Pepoli al territorio del Comune di Camugnano. Scelta come Presenting Partner, Suzuki si inserisce perfettamente nel contesto brillante e dinamico di uno sport moderno ed emozionante: gli atleti dell’E-Cross-Country sfruttano al meglio le loro forze e la tecnologia a loro disposizione per superare i propri limiti e primeggiare in gara, nel rispetto delle regole e degli avversari, principi che ispirano anche l’impegno di Suzuki in ogni attività. Il logo Suzuki sarà indossato dai concorrenti sui pettorali degli atleti e li accoglierà sui portali di partenza e di arrivo. All’organizzazione verrà inoltre assegnata una flotta di vetture hybrid con trazione integrale 4×4 Allgrip che verranno utilizzate per gli spostamenti durante la manifestazione. Suzuki si dice “orgogliosa di questa partnership con la Coppa del Mondo di E-XC. Questa disciplina rappresenta la massima espressione delle World E-Bike Series ed è quella che ha dato un impulso fondamentale nel portare le biciclette a pedalata assistita a uscire dall’ambito amatoriale per approdare ai massimi livelli della scena agonistica mondiale”. “C’è un’evidente affinità tra il dispositivo elettrico che equipaggia le biciclette a pedalata assistita e la tecnologia Suzuki Hybrid. Entrambi permettono di vincere l’inerzia con facilità, rendendo meno gravoso il compito dei muscoli dei ciclisti e dei motori delle auto. I due congegni impiegano l’energia elettrica per migliorare le prestazioni e l’efficienza, riducendo da una parte la fatica e dall’altra il consumo di carburante e le emissioni nocive, consentendo così di aumentare le percorrenze su bici e l’autonomia complessiva del veicolo con un pieno nel rispetto dell’ambiente. Nel caso specifico delle E-MTB, le similitudini con la gamma Suzuki diventano ancora più forti. Queste mountain bike si spingono anche sui terreni accidentati, superando le pendenze più impegnative e diventando, così, il mezzo perfetto per addentrarsi nella natura, rispettandola nel modo più assoluto, proprio come i modelli a trazione integrale 4x4AllGrip della gamma 100% ibrida Suzuki”. Suzuki presenta diverse tipologie di trasmissione a quattro ruote motrici, ciascuna studiata in base alle caratteristiche e alla prevalente destinazione d’uso dei modelli cui è destinata. IGNIS Hybrid e SWIFT Hybrid sono equipaggiate dal sistema 4x4AllGrip Auto, che non richiede interventi al guidatore e trasferisce automaticamente coppia alle ruote posteriori quando quelle anteriori non hanno aderenza ottimale, migliorando la stabilità e la precisione di guida. VITARA Hybrid e S-CROSS Hybrid propongono la tecnologia a controllo elettronico AllGrip Select, con quattro modalità di guida che il pilota può selezionare a seconda del terreno da affrontare: Auto, Sport, Snow e Lock. ACROSS Plug-In adotta di serie il raffinato schema E-Four, che, grazie alla presenza di un motore elettrico posteriore, non prevede un collegamento meccanico tra i due assi e può funzionare anche lasciando il motore termico spento, per muoversi nel silenzio più assoluto e con il minimo impatto ambientale, come se si pedalasse in mountain bike.
Tornando al WES Bologna-Appennino Presented by Suzuki Hybrid, attesi lo specialista francese Jerôme Gilloux, attuale leader della classifica mondiale. Ci sarà anche Marco Aurelio Fontana, medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra 2012. Tra le partecipanti le più accreditate per la vittoria, le svizzere Nathalie Schneitter e Kathrin Stirnemann, la tedesca Sofia Wiedenroth e la francese Mélanie Pugin.
(ITALPRESS).