Vaccino, Bertolaso “La Lombardia adesso è la locomotiva”

MILANO (ITALPRESS) – “Sono stato il primo a denunciare a febbraio i problemi e i disagi derivanti da un meccanismo di prenotazione per gli over 80 assolutamente inefficiente. Oggi sono convinto che la Lombardia sia la locomotiva”. A dirlo, in un’intervista al “Corriere della Sera”, Guido Bertolaso, coordinatore della campagna vaccinale lombarda. “Avrei voluto vaccinare tutti i lombardi entro la fine di giugno. Ad aprile aspettavo un’invasione di vaccini che non c’è stata. Ma – aggiunge – ne avremo fatti il 60-70% che comunque è una quota che tranquillizza, entro luglio chiuderemo la campagna”. Bertolaso ha annunciato che tornerà a Roma: “Ormai faccio la supervisione di una macchina che funziona bene. “A fine maggio potrei seguire la campagna a distanza. Poi se a giugno dovessero arrivare altre 25 milioni di dosi per cui possiamo forzare i ritmi, potrei tornare per assestare il piano”.
La vicepresidente del Pirellone Letizia Moratti dice che la Lombardia sarà la prima regione a raggiungere l’immunità di gregge. “Dei 10 milioni di lombardi, dobbiamo vaccinarne circa 6.700.000. Siamo a 3.500.000 con una dose e sopra il milione immunizzate. A maggio – conclude Bertolaso – contiamo di fare altre 3 milioni di somministrazioni”.
(ITALPRESS).