Malta inclusa nella lista grigia del GAFI

LA VALLETTA (MALTA) (ITALPRESS) – Malta è stata ufficialmente inclusa nella lista grigia dalla Financial Action Task Force. La decisione è stata presa durante una sessione plenaria del GAFI oggi pomeriggio; una mossa che potrebbe avere gravi ripercussioni per Malta particolarmente nel settore finanziario.
Uno studio del Fondo monetario internazionale suggerisce che quei paesi che finiscono nella lista grigia potrebbero avere gravi ripercussioni sull’economia, con ripercussioni sulle banche, imprese commerciali e sull’attrattiva per gli investitori stranieri.
Malta e Romania sono i primi due Stati membri europei a rientrare nelle giurisdizioni e competenze del GAFI sotto un monitoraggio noto come lista grigia.
La lista grigia GAFI non implica alcuna sanzione specifica, ma serve come avvertimento alla comunità internazionale che il paese non sta facendo abbastanza per fermare i principali crimini finanziari e quindi non ci si può fidare.
Nonostante gli sforzi legislativi negli ultimi mesi che hanno soddisfatto Moneyval, l’istituzione antiriciclaggio del Consiglio d’Europa, si sono rivelati insufficienti per il GAFI, i cui 39 membri includono 37 nazioni di tutto il mondo, l’Unione Europea e il Consiglio di Cooperazione del Golfo.
Il ministro delle finanze maltese Clyde Caruana aveva insistito nei giorni scorsi sul fatto che Malta non meriterebbe la lista grigia dopo tutto il lavoro svolto nell’ultimo anno e mezzo.
(ITALPRESS).