Ad Assen promossa la nuova soluzione anteriore SC1 A0721

ASSEN (OLANDA) (ITALPRESS) – Dopo essere stato brevemente sorpassato da Toprak Razgatlioglu nella classifica di Campionato, Jonathan Rea risponde con una brillante tripletta in occasione del quinto round del Mondiale Superbike che si è appena concluso presso il TT Circuit di Assen, nei Paesi Bassi. Al mattino Jonathan Rea (Kawasaki Racing Team WorldSBK / Kawasaki ZX-10RR) trionfa nella gara Tissot Superpole davanti a Michael Ruben Rinaldi (ARUBA.IT Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R) e Toprak Razgatlioglu (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK / Yamaha YZF R1), che scala di una posizione per aver oltrepassato i limiti di pista all’ultimo giro. I tre piloti sul podio, oltre ad altri nove piloti, hanno utilizzato la nuovissima soluzione anteriore SC1 A0721 (opzione A) che ha fatto il suo debutto qui ad Assen, mentre al posteriore la maggior parte dei piloti ha preferito la SCX di sviluppo A0557 (opzione B). Anche Gara 2 in WorldSBK vede trionfare Jonathan Rea, seguito da Scott Redding (ARUBA.IT Racing – Ducati / Ducati Panigale V4 R) e dal primo podio SBK per il rookie Andrea Locatelli (Pata Yamaha with BRIXX WorldSBK / Yamaha YZF R1). Nella gara pomeridiana sempre più piloti scelgono di gareggiare con l’anteriore di sviluppo SC1 A0721 (opzione A), mentre al posteriore la soluzione più utilizzata è stata la SC0 di gamma (opzione C). Lo svizzero Dominique Aegerter su Yamaha (Ten Kate Racing Yamaha / Yamaha YZF R6) si è aggiudicato la sua quarta gara consecutiva del Campionato Mondiale FIM Supersport mentre quella del Mondiale per le piccole 300 è stata vinta da Tom Booth-Amos (Fusport – RT Motorsports by SKM – Kawasaki / Kawasaki Ninja 400).
Entrando nel dettaglio delle scelte delle gomme, nel Mondiale Superbike, in Gara Tissot Superpole molti piloti hanno deciso di adottare la soluzione che ha portato Jonathan Rea alla vittoria in Gara 1. Metà griglia ha cosi scelto per l’anteriore la soluzione SC1 di sviluppo A0721 (opzione A), mentre per il posteriore la soluzione SCX di sviluppo in specifica A0557 (opzione B), che ha performato in maniera ottimale anche alle più basse temperature. In Gara 2 sempre più piloti confermano la scelta vincente della nuova soluzione di sviluppo anteriore SC1 A0721 (opzione A), che viene utilizzata da ben sedici piloti su diciannove in griglia, mentre Bautista, Mantovani e Nozane preferiscono la SC1 di sviluppo A0508 (opzione B). Per il posteriore la maggior parte dei piloti, incluso Jonathan Rea e Scott Redding, sceglie la soluzione di gamma SC0 (opzione C), mentre il resto della griglia tra cui Andrea Locatelli preferisce la SCX di sviluppo A0557 (opzione B). Nella gara del WorldSSP la griglia ha scelto diverse combinazioni. All’anteriore sedici piloti hanno scelto di utilizzare la SC1 di gamma (opzione B), mentre il resto della griglia ha scelto la nuova soluzione di sviluppo SC1 A0640 (opzione A) e Michel Fabrizio l’unico sulla SC2 di gamma (opzione C). Per il posteriore, quindici piloti hanno optato per la soluzione SC0 di gamma (opzione B), i rimanenti tredici incluso i piloti del podio hanno utilizzato la super morbida SCX di gamma (opzione A).
(ITALPRESS).