Pnrr, Decaro “Per chiudere i progetti serve più personale”

ROMA (ITALPRESS) – “Chiudere la fase della vaccinazione, tirarsi fuori dalla pandemia e far ripartire l’economia con il Pnrr. Queste sono le sfide che abbiamo davanti nell’immediato futuro. Sfide che, credo, impongano alla politica un atteggiamento responsabile: eleggere un presidente della Repubblica che rappresenti tutti gli italiani. Quelli che abbiamo davanti sono sette anni fondamentali per i prossimi 50, forse di più. Non possiamo permetterci un passaggio politico che spacchi il Paese”.
Lo dice, in un’intervista a Repubblica, il presidente dell’Anci e sindaco di Bari Antonio Decaro che, a proposito del nome di Mario Draghi per la corsa al Quirinale, afferma: “Certamente è capace di unire e sarebbe un presidente della Repubblica che darebbe onore all’Italia in tutto il mondo. Noi sindaci abbiamo uno straordinario rapporto con questo Governo. Riconosciamo al premier grande capacità di agire, di ascoltare, e grande autorevolezza. Riconosciamo però anche l’importanza della stabilità. Nei prossimi mesi si giocheranno due partite fondamentali per noi: la chiusura dei bilanci. E la sfida del Pnrr: c’è la necessità di spendere i soldi che arrivano, è vero. Ma per farlo serve chiudere i progetti. Abbiamo bisogno di personale che al momento non è arrivato. E serve anche un Governo che chiuda le riforme che sono state promesse”.
(ITALPRESS).