Manovra, Bombardieri “Avvieremo un periodo di mobilitazione”

ROMA (ITALPRESS) – “Noi utilizziamo gli strumenti classici che abbiamo, quello della mobilitazione, ovvero andare in giro nei territori, nelle piazze e sui posti di lavoro a spiegare perché la manovra non ci convince e ricordare le nostre tre proposte unitarie che abbiamo fatto al governo. Lo sciopero è uno strumento e non un obiettivo, abbiamo indetto un periodo di mobilitazione anche abbastanza lungo e” sullo sciopero “valuteranno i territori”. Così il segretario generale della UIL, PierPaolo Bombardieri a Radio Anch’io su Rai Radio1. “Al primo incontro con il presidente del Consiglio noi avevamo chiesto di affrontare quella che secondo noi è la prima emergenza, la perdita di potere d’acquisto di lavoratori e pensionati, avevamo fatto delle proposte ma non c’è stata nessuna risposta. Invece troviamo alcune scelte di fondo che contrastano con le nostre richieste”, spiega.
“In questo Paese si schiaccia l’occhio a chi evade le tasse. Si fa l’ulteriore condono per le cartelle fino a mille euro e poi ci si dice che riguardano le persone morte, ma in questo Paese c’è l’85% dell’Irpef che è versato da lavoratori dipendenti e pensionati. Inoltre, c’è la possibilità di utilizzare fino a 5mila euro di contanti” ha continuato il segretario generale della UIL. “Questa manovra schiaccia l’occhio a chi non paga le tasse”, ribadisce.
(ITALPRESS).