Kinder Joy of Moving: un progetto Responsabilità Sociale

allenamento Village

Kinder ha da sempre avuto a cuore la gioia dei bambini e delle famiglie dei più piccoli e ha sempre cercato di dare loro felicità attraverso momenti di condivisione importanti pensati appositamente per loro che coinvolgono anche e soprattutto la sfera ludica. Non tutti sanno però che Kinder e il Gruppo Ferrero, di cui il brand fa parte, da anni si impegnano a promuovere un altro progetto importante, quello di incentivare la naturale predisposizione dei bambini a muoversi e a giocare per incanalarla verso una crescita anche a livello emotivo e cognitivo.

Si tratta di Kinder Joy of Moving, un progetto internazionale che coinvolge 2,6 milioni di bambini in 33 Paesi in tutto il mondo e che promuove programmi di educazione sportiva, eventi dedicati ai bambini e alle loro famiglie, campionati studenteschi, campus multidisciplinari e progetti di ricerca incentrati sui benefici di una vita attiva, con la convinzione che la sedentarietà dei bambini non solo inibisce un’attitudine positiva e gioiosa nei confronti della vita, ma nuoce allo sviluppo delle loro capacità motorie, emozionali e relazionali.

I principi chiave di Kinder JOM

Il progetto Kinder Joy of Moving basa la sua filosofia su cinque principi chiave che definiscono il percorso stesso del progetto e permettono di concretizzare gli obiettivi che ha a cuore. Vediamo quali:

  • Obiettivi condivisi: grazie alla definizione di obiettivi e programmi condivisi in modo globale, è possibile raggiungere i traguardi a cui il progetto tiene.
  • Partnership solide: la collaborazione con partner nazionali ed internazionali e atleti di rilievo, che rappresentano modelli di comportamento positivi, permette al progetto di condividere in modo costruttivo i valori da promuovere.
  • Approccio educativo: incentrare il progetto Kinder JOM sull’educazione motoria aiuta a stimolare la predisposizione naturale dei bambini al movimento e al gioco per riuscire a renderli adulti migliori sotto ogni punto di vista.
  • Sviluppo Glocal: lo sviluppo del format del progetto è condiviso a livello globale e personalizzato in base alle esigenze dei diversi Paesi del mondo.
  • Misurabilità: la garanzia del monitoraggio dei risultati che man mano vengono prodotti è essenziale per valutare l’andamento del progetto e, se necessario, per ampliarlo, modificarlo o rettificarlo.

Oltre a questi principi, Kinder Joy of Moving si propone di ispirare le generazioni future affinché sempre più persone sposino la cultura dell’esercizio fisico come spinta a condurre una vita ricca di gioia e lo fa cercando di facilitare l’attività fisica dedicata ai bambini anche in luoghi dove risulta più difficile farlo.

Qualunque sia la sfida fai vincere la gioia

Il metodo del progetto Kinder JOM ha come slogan principale “Qualunque sia la sfida, fai vincere la gioia” perché è proprio dalla gioia e dalla voglia di giocare insita in tutti i bambini, e anche negli adulti che hanno saputo mantenere un’attitudine sognante e ludica nei confronti del quotidiano, che si basa l’anima più intima del progetto stesso.

Kinder JOM adotta una visione relazionale e sociale e cerca di coinvolgere in modo trasversale tutti gli aspetti della vita di un bambino che si accinge a crescere e a diventare adulto.

Esercitare l’efficienza fisica e farlo in gruppo, insieme ad altri bambini, sviluppa infatti in modo ineccepibile le funzioni cognitive e aiuta a pianificare, a memorizzare e a concepire, di volta in volta, idee e soluzioni brillanti, quelle in grado di cambiare il mondo.

Tutto ciò è fondamentale per sviluppare le abilità di vita della persona e per consolidare l’autonomia, l’autostima e la capacità di affrontare le sfide della vita quotidiana con coerenza, determinazione e razionalità, senza alcuna paura.

Il metodo Joy of Moving

Alla base del Progetto si trova un metodo educativo scientificamente validato dall’Università di Roma “Foro Italico” con il CONI e il MIM del Piemonte: si tratta del metodo Joy of Moving, appunto, e parte dal presupposto, che si potrebbe riassumere col celebre e sempre attuale motto “Mens sana in corpore sano”, che il gioco sia la base non solo per lo sviluppo motorio dei bambini, ma anche e soprattutto per quello cognitivo ed emozionale.

Il metodo pone l’accento non tanto quindi sulle performance e sull’agonismo dello sport, ma piuttosto sulla gioia che l’attività fisica porta ai bambini stessi e di riflesso, ad insegnanti e famiglie.

Dal gioco al movimento per bambini con un futuro gioioso

Partendo dal presupposto che tutto parte dal gioco e dalla gioia che ogni bambino prova nel giocare, Kinder JOM si impegna nel quotidiano per organizzare e sostenere attivamente programmi di educazione fisica e motoria, progetti di ricerca, eventi sportivi, programmi scolastici ed eventi multidisciplinari che coinvolgono attivamente anche le famiglie dei bambini.

Iniziative che fanno parte del progetto sono luoghi come il Kinder Joy of Moving Village, centro multifunzionale aperto a tutti che, attraverso un ricco palinsesto di attività, organizza quotidianamente attività educativo-motorie rivolte ai bambini, ai ragazzi e alle loro famiglie.

E ancora, Il Kinder Joy of Moving Park, un parco ludico motorio che permette ai bambini, su una superficie di oltre 1.700 mq, di attivare e sviluppare diverse skill fondamentali per una crescita sana e gioiosa come il controllo, l’impegno, lo sforzo, l’equilibrio, la resistenza, il coraggio, la stabilità e l’iniziativa, il tutto attraverso dei dispositivi ludici appositamente pensati e realizzati per i piccoli.

Inoltre, è da sottolineare l’ingresso nelle scuole attraverso programmi specifici realizzati in collaborazione con esperti dell’educazione cognitiva: ad oggi, in Italia il progetto ha già coinvolto più di 10.000 classi di scuole e università, e anche a livello globale, questo approccio è stato adottato da numerosi paesi nel mondo, a dimostrazione del fatto che quello dello sport è un messaggio universale e applicabile in tutti i contesti socio-culturali.