Energia: A MILANO NASCONO LE OFFICINE EDISON

Taglio del nastro, alla Bovisa, per Officine Edison, il nuovo polo per l’innovazione e la sperimentazione di soluzioni digitali applicate al settore dell’energia voluto dalla società del gruppo Edf e dal Politecnico di Milano.
Ospitate all’interno del PoliHub, l’incubatore dell’ateneo milanese, le Officine Edison sono il luogo ideale per lo scambio con il sistema di talenti, startup e centri di eccellenza presenti nei dipartimenti del Politecnico, con cui la società punta a costruire le migliori soluzioni per un futuro di energia sostenibile.
“La collaborazione tra Edison e il Politecnico di Milano è il rapporto tra due eccellenze italiane da sempre impegnate nella crescita del Paese. Oggi continuiamo a unire le forze per cogliere le formidabili opportunità offerte dalla digitalizzazione e per produrre innovazione in campo energetico – ha spiegato l’ad di Edison Nicola Monti -. Officine Edison sono l’esempio virtuoso di come imprese, istituzioni, mondo accademico e giovani generazioni possono dare un contributo concreto alla creazione di progetti innovativi, per costruire un mondo sempre più sostenibile e a misura delle comunità e del tessuto economico del territorio”.

“Officine Edison contribuisce allo sviluppo di un distretto di innovazione che prende forma dai grandi modelli internazionali – ha aggiunto il rettore del Politecnico di Milano Ferruccio Resta -: un ecosistema tra università, imprese e startup, un punto nodale per l’interazione tra discipline e approcci a favore dell’innovazione e della competitività. Una comunanza di intenti e una vicinanza fisica che genera massa critica, che attrae capitali e competitività. Ben vengano iniziative che danno ossigeno alla ricerca, che alimentano scambio di idee tra pubblico e privato, che moltiplicano l’interesse degli investitori, che guardano al futuro delle nuove generazioni”. All’inaugurazione di Officine Edison era presente anche l’assessore comunale alla Trasformazione Digitale Roberta Cocco, che ha sottolineato come “un nuovo polo di ricerca, sviluppo e innovazione” sia “un’ottima notizia per l’intera città”.
“Milano – ha aggiunto l’assessore     Cocco – sta cambiando velocemente, è in piena trasformazione sia urbana che digitale e negli ultimi anni ha saputo attrarre risorse, investimenti e talenti, anche grazie alla collaborazione tra pubblico e privato, che insieme hanno raggiunto ottimi risultati”.
Nei prossimi mesi Politecnico ed Edison svilupperanno insieme una serie di prototipi innovativi.