Inzaghi “Salvezza come uno scudetto, ci crediamo”

BENEVENTO (ITALPRESS) – La salvezza “è un traguardo che per noi sarebbe come uno scudetto, sarà difficile ma il Benevento deve farsi valere su ogni campo, giocare a testa alta, lottare su ogni palla. Sappiamo da dove veniamo, sarà difficile ma ci crediamo e ci proveremo con tutte le nostre forze. Quello che abbiamo fatto in B è sotto gli occhi di tutti e dobbiamo farci valere anche in A”. Pippo Inzaghi sa che la strada è lunga e in salita ma aver fermato sabato la Juve sull’1-1 è stata una bella iniezione di fiducia per i suoi ragazzi, che nelle prime nove giornate di campionato hanno raccolto 10 punti, non pochi. “Il pari contro la Juve? Una bella soddisfazione, mi fa piacere anche per la nostra classifica – prosegue Inzaghi ai microfoni di ‘Radio Anch’io Sport’ su RadioUno – Fino all’anno scorso battagliavamo sui campi di serie B ed essere qualche mese dopo in A, affrontare la Juve e fare un risultato positivo è una grande soddisfazione per i miei ragazzi e ne sono felice”. Dopo aver iniziato come allenatore al Milan, Inzaghi ha fatto più di un passo indietro rimettendosi in discussione e oggi ne sta raccogliendo i frutti. “Tornare un giorno a guidare una big? Non guardo avanti – replica – Ho iniziato in un certo modo e sono felicissimo dell’esperienza che ho fatto: ho vinto un campionato di Lega Pro, una Coppa Italia di Lega Pro e un campionato di serie B e poi faccio quello che mi piace. Non guardo più avanti di quello che ho. L’anno scorso abbiamo fatto cose straordinarie in B e ora ci stiamo facendo valere in A, ci davano per retrocessi in partenza ma stiamo vendendo cara la pelle e rendendo presidente, direttore sportivo e tifosi orgogliosi di noi. Quel che sarà sarà, io sono felice in questo momento”. Per quanto riguarda invece la lotta scudetto, Inzaghi vede “un campionato aperto, incerto, tante squadre sono forti. Vedendola però dal vivo la Juve ha una forza straordinaria e con tutti i campioni che ha e quelli che le mancavano, penso sia ancora la squadra da battere. Ma la concorrenza si è alzata molto: il Milan sta facendo cose straordinarie, Napoli e Inter hanno delle squadre fortissime, sarà un campionato equilibrato”. E a proposito dei rossoneri, “stanno dando continuità a quanto fatto dopo il lockdwon. E’ stato fatto un ottimo lavoro, hanno azzeccato tutti gli acquisti, non sono sorpreso. E poi contento anche per il mio amico Bonera che ha dimostrato, anche se sotto la regia di Pioli, di essere pronto”.
(ITALPRESS).